QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ponte di Legno Skynight, una scommessa vinta: Manzi e Gaggi firmano la prima edizione. FOTO

sabato, 23 luglio 2016

Ponte di Legno - Emanuele Manzi ed Alice Gaggi, grandi firme sulla spettacolare Ponte di Legno Skynight.  La prima edizione promossa a pieni voti, i ragazzi della Pro loco Ponte di Legno ci avevano visto giusto: gran serata di sport e di spettacolo con l’attacco alla pista del Corno D’Aola e l’arrivo in una Piazza XXVII Settembre carica di entusiasmo (Photocredit @Digital Veclani).

Vincono due autentici fuoriclasse: Alice Gaggi ed Emanuele Manzi, al termine di una gara spettacolare e ricca di colpi di scena.  Non era stata solo una visione, ora possiamo tranquillamente dirlo. Quella della Pro loco Ponte di Legno è stata una magnifica intuizione, che ha saputo regalare a pubblico ed atleti una bella serata di sport e di montagna.

Un format vincente, premiato da oltre 110 atleti partenti malgrado un meteo incerto fino all’ultimo e ad un percorso impegnativo, tanto spettacolo con campioni, appassionati ed un pubblico caldo e numeroso che ha fatto da degna cornice alla gara, emozionante, spettacolare e coinvolgente. Se c’era una scommessa da vincere, è stata vinta.

 LA GARA 

La gara ha vissuto dell’assolo vincente di Alice Gaggi e di Emanuele Manzi, i due fuoriclasse hanno dominato le rispettive categorie sgomberando subito ogni dubbio sulla salita al rifugio Petit Pierre al Corno d’Aola (2000 m.s.l.m.) dove era posto il Gran Premio della Montagna. 30’17” questo il crono impressionante che è servito al portacolori della Forestale, Emanuele Manzi, per dominare l’ostica salita sul tracciato della rinomata pista da sci. In scia gli rimanevano il talentuoso Andrea Prandi (Alta Valtellina) ed il camuno Roberto Baccanelli (US Malonno) gran sorpresa della prima parte di gara. Nella discesa si rimescolavano le carte alle spalle di Manzi che continuava imperterrito la sua cavalcata vincente (chiusa col crono di 58’20”), il portacolori della Corrintime Luca Magri con bella rimonta (suo il miglior crono del parziale Downhill) andava a scavalcare sia Baccanelli che Prandi ed agguantava il 2° posto sul traguardo di Piazza XXVII settembre, dove il giovane Andrea Prandi era ottimo terzo.

Nella gara donne spartito simile, Alice Gaggi (La Recastello) domina sia la salita che la discesa e per le avversarie rimane la lotta per l’argento. Alla fine la spunta Elisa Sortini (GP Talamona) che tiene botta in salita quando Bianca Balzarini aveva imposto il proprio ritmo e scollinato alle spalle della Gaggi tutta sola. Terza piazza finale per altra Valtellinese, si tratta di Elisa Compagnoni (Alta Valtellina), che nel finale riesce a rimontare su altra protagonista della serata, l’ottima scalatrice Corinna Ghirardi (US Malonno).

Ma il vero trionfo è stato davvero quello di Ponte Di Legno, con una piazza XXVII Settembre carica di entusiasmo, con tutta la sua atmosfera intrisa di storia e tradizione, con una massiccia e degna rappresentanza di tanti commercianti locali che hanno sostenuto la Pro Loco e dato prestigio e valore ad una manifestazione in cui anche l’Amministrazione Comunale ha fortemente creduto, come testimoniato anche dalla presenza del Vice Sindaco alla cerimonia delle premiazioni che ha salutato l’impresa dei 110 eroici finishers e strappato agli organizzatori la promessa a dare un seguito all’avventura della Ponte Di Legno Skynight.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136