QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Ponte di Legno: Rizzi e Cenini scrivono al sindaco sulla censura nell’ultimo Consiglio. Il documento

lunedì, 5 dicembre 2016

Ponte di Legno – Una lettera al sindaco di Ponte di Legno (Brescia), Aurelia Sandrini, chiedendo un parere su quanto accaduto nell’ultimo Consiglio comunale. I consiglieri delle lista civica Diego Cenini e Mario Rizzi hanno preso carta e penna e scritto un documento che scatenerà reazioni.

La lettera che abbiamo ricevuto il 27 novembre scorso è stata presa in considerazione dopo il referendum di ieri e integralmente la Ponte_di_legno_municipiopubblichiamo. 

“Lunedì 7 Novembre alle ore 18 il Sindaco aveva convocato il Consiglio Comunale. La maggioranza aveva predisposto la trattazione di 11 punti e 2 interrogazioni della minoranza; (demolizione casa del turista e parco faunistico Pezzo);  di norma, i Consigli comunali sono sottoposti a registrazione audio e, inoltre a videoregistrazione da parte della emittente locale Tele Ponte di Legno.

Il Sindaco e la maggioranza con motivazioni risibili afferenti alla par condicio, pare supportate da esperti e dallo stesso segretario Comunale, vietano la videoregistrazione del Consiglio, anche se non c’erano punti sul referendum;

In alcuni punti abbiamo votato a favore, in altri contrari, in altri (PGT) siamo usciti dall’aula, in altri ci siamo astenuti, come ad esempio : Istituzione del consiglio comunale dei ragazzi approvazione statuto e progetto con l’istituto scolastico comprensivo di Ponte di Legno.

Si poteva videoregistrare e poi successivamente trasmettere, ma non è stato consentito, questa è censura. I motivi della Censura sono a noi sconosciuti, saranno in mente Dei.

Venerdì 10 Novembre il giornalista del Telegiornale di un’altra tv locale annuncia (testo registrato):

“I bambini sono riusciti la dove gli adulti hanno fallito;  la minoranza ha votato contro il consiglio dei ragazzi che ha voluto unire Ponte di Legno e Temù; atto considerato assurdo dalla maggioranza comunque il sindaco dei ragazzi verrà eletto domani.”

Prosegue un altro giornalista:

“cosa c’entrano i ragazzi delle primarie con le beghe tra maggioranza e minoranza, naturalmente nulla eppure a Ponte di Legno gli alunni dell’istituto comprensivo sono nel mirino della opposizione tant’è che qualche giorno fa in occasione di un consiglio comunale i 2 membri del gruppo hanno votato contro l’istituzione del sindaco che rappresenterà sia i Dalignesi che i piccoli di Temu.

Vale la pena ricordare che i bambini sono riusciti la dove gli adulti hanno fallito per un pugno di voti  i consiglieri di minoranza hanno votato contro il costituendo consiglio comunale dei Ragazzi;”

nel medesimo telegiornale il Consigliere Bezzi Capogruppo della maggioranza conferma e aggiunge che questa minoranza semina odio;

Tutto questo è falso: non abbiamo votato contro, ci siamo astenuti (ci sono le prove nel verbale del Consiglio);infatti, condividiamo statuto e lettera ai genitori ma non il documento circa una delle finalità.

 La strumentalizzazione dei ragazzi è una scelta esclusiva della maggioranza, non abbiamo rilasciato pubbliche dichiarazioni, ora riteniamo riportare la verità con  il testo integrale letto e allegato al Consiglio,condiviso anche con Fogliaresi minoranza Temu.

Osservazioni circa il progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi:

Abbiamo letto con attenzione il documento attinente il CCR (Consiglio Comunale dei Ragazzi)  nulla osta alla sua realizzazione; pur tuttavia abbiamo riscontrato alcune contraddizioni quali ad esempio:

si legge in premessa “la scuola, con le sue risorse e le sue competenze, opererà affinché il CCR sia un’esperienza positiva e rimanga al di fuori di ogni riferimento ai partiti”,

ci sembra inconciliabile con il paragrafo 4 delle finalità che così si esprime: “superare i campanilismi con l’elezione di un sindaco unico dei ragazzi per i due Comuni di Ponte di Legno e Temu”.

I ragazzi a questa età dovrebbero preminentemente studiare e giocare e non essere assillati da questioni politiche, ideologiche che potrebbero alterare la loro serenità.

Pertanto, la nostra posizione rimane favorevole a condizione che la politica degli adulti sia completamente estranea dal CCR.

In sostanza riteniamo che i documenti sottoposti avrebbero dovuto essere esclusivamente elaborati dai ragazzi e non avrebbero dovuto sussistere ingerenze politiche e ideologiche da parte di adulti di qualsivoglia orientamento politico e amministrativo.

In conclusione non prenderemo in esame documenti e questioni riguardanti il CCR che prescrivono orientamenti di tipo partitico/ideologico.

Il presente documento, (di una pagina) andrà inserito integralmente nel documento del Consiglio comunale di Ponte di Legno del 7 Novembre 2016.

Il Consigliere Bezzi ex sindaco abituato più a comandare che ad ascoltare, scambia per odio la mancata sottomissione e la poca tolleranza che questa minoranza ha, quando si affermano falsità, o quando la cronaca pedissequamente censura le minoranze.

Per capire meglio il contesto, giova ricordare i risultati elettorali e la composizione del Consiglio comunale:

 anno 2008 maggioranza voti  80% -  8 consiglieri + 2 assessori esterni;

anno 2008 minoranza     voti  20% -  4 consiglieri;

anno 2013 maggioranza voti  60% -  11 tra consiglieri, v. sindaco,assessori esterni e prosindaci;

anno 2013 minoranza      voti 40% -  2 consiglieri;

La maggioranza nel 2013 ha unilateralmente modificato lo statuto portando a 11 le presenze in consiglio, il vice sindaco, gli assessori esterni e i prosindaci non sono stati votati dai cittadini e conseguentemente la giunta è formata dal Sindaco dal vicesindaco e da un prosindaco.

Certo, non siamo tolleranti con un sistema poco democratico.

La maggioranza nomina univocamente i consigli di amministrazione delle società controllate o partecipate, la commissione edilizia, la commissione paesaggio,  e/o altre partecipazioni nella società civile ad esempio fondazione Carrettoni.

La maggioranza supera  il manuale Cencelli, criticarla è considerato un reato di lesa maestà.

Lunedì 21 Novembre vi si è svolto il Consiglio Comunale nel confinante paese di Temù. Nonostante vi sia fra Ponte di legno e Temù lo  stesso segretario comunale, Tele Ponte di Legno ha effettuato la videoregistrazione e trasmesso regolarmente il Consiglio.

Consigliere Bezzi  quali sono le motivazioni circa il divieto di registrazione  e trasmissione del consiglio del 7 Novembre u.s.?

Vorremmo anche capire se sussiste per tutti la par condicio?”.

Diego Cenini e Mario Rizzi, consiglieri del Comune di Ponte di Legno - Lista civica Voltiamo pagina


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136