QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ponte di Legno ricorda il Beato Paolo VI: Messa e concerto nella chiesa parrocchiale. Gli incontri musicali

giovedì, 6 agosto 2015

Ponte di Legno – Oggi Ponte di Legno ricorda il Beato Paolo VI con una Messa alle 18 e il concerto nella chiesa parrocchiale alle 21 della Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, diretta da Pier Carlo Orizio. Un momento importante per la comunità dalignese che ripercorre la figura di Papa Paolo VI, che fino agli anni Cinquanta frequentava ogni estate Ponte di Legno.

A Ponte di Legno Giovanni Battista Montini era di casa: i genitori avevano una villetta e lui amava trattenersi alcune settimane e i più anziani lo ricordano ancora oggi (Nella foto di apertura il concerto di un anno fa, sotto la Messa e in basso la locandina degli Incontri Musicali  2015). 

PAPA PAOLO VIMessa in ricordo di Paolo Vi Ponte di legno

Giovanni Battista Montini nacque il 26 settembre 1897 a Concesio (Brescia) da Giorgio Montini, esponente di primo piano del cattolicesimo sociale e politico italiano di fine Ottocento, e Giuditta Alghisi. Ordinato sacerdote il 29 maggio 1920, il giorno seguente celebrò la prima Messa nel Santuario di Santa Maria delle Grazie in Brescia.

Trasferitosi a Roma, tra il 1920 e il 1922 il futuro Papa Paolo VI frequentò i corsi di Diritto civile e di Diritto canonico presso l’Università Gregoriana e quelli di Lettere e Filosofia presso l’Università statale. Nel maggio 1923 iniziò la carriera diplomatica presso la Segreteria di Stato di Sua Santità. Fu inviato a Varsavia come addetto alla Nunziatura Apostolica. Rientrato in Italia nell’ottobre dello stesso anno, fu nominato dapprima (1924) assistente ecclesiastico del Circolo romano della Federazione Universitaria Cattolica Italiana, quindi nel 1925 assistente ecclesiastico nazionale.

Il 13 dicembre 1937 fu nominato Sostituto della Segreteria di Stato e il 29 novembre 1952 Pro-Segretario di Stato per gli Affari Straordinari. Il 1° novembre 1954 Pio XII lo elesse arcivescovo di Milano. Venne creato cardinale il 15 dicembre 1958 da San Giovanni XXIII. Fu eletto Pontefice il 21 giugno 1963. Morì il 6 agosto 1978, alle ore 21.40, nella residenza estiva di Castel Gandolfo.

INCONTRI MUSICALI IN RICORDO DI PAPA PAOLO VI

Da oggi a Ponte di Legno gli Incontri musicali in ricordo di Papa Paolo VI. La sedicesima edizione degli Incontri musicali in ricordo di Papa Paolo VI presenta un cartellone con tre concerti, il primo nella Chiesa Parrocchiale, gli altri due nella Sala Paradiso dell’Hotel Mirella.

Oggi, alle 21, la Chiesa Parrocchiale di Ponte di Legno ospiterà il concerto in occasione del 37° anniversario della scomparsa di Papa Paolo VI, avvenuta a Castel Gandolfo il 6 agosto del 1978.Ponte di legno classica Paolo VI -1

Il tradizionale tributo alla memoria del Beato Montini, che prima della sua elezione al soglio pontificio soleva trascorrere il periodo estivo a Ponte di Legno con la famiglia, vedrà protagonista la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, diretta da Pier Carlo Orizio, con un programma interamente dedicato a Mozart.

Del genio di Salisburgo sarà eseguito in apertura il celebre Concerto in do maggiore per flauto, arpa e orchestra K 299, soliste la flautista Sonia Formenti e l’arpista Tatiana Alquati, giovani e talentuose musiciste che collaborano regolarmente con la Filarmonica. A seguire l’esecuzione della Sinfonia n. 29 in la maggiore K 201.

Giovedì 13 agosto sul palco della Sala Paradiso del Centro Congressi Hotel Mirella, salirà Federico Colli, pianista bresciano la cui carriera a livello internazionale è in costante ascesa. Per Colli, già altre volte applauditissimo ospite a Ponte di Legno, un programma con musiche di Bach (nelle trascrizioni di Myra Hess e Ferruccio Busoni), il Preludio, Corale e Fuga di César Franck e i Preludi op. 11 di Skrjabin.

Giovedì 20 agosto il cartellone degli Incontri si arricchisce con il “Concerto del Centenario”, organizzato da Pontedilegno-MirellaCultura nell’ambito della Settimana “Una montagna di cultura… la cultura in montagna”.

I riflettori della Sala Paradiso saranno puntati sull’eclettico pianista franco-americano François- Joël Thiollier, ormai dalignese d’adozione, che presenterà un programma intitolato “Compositori di fronte ai conflitti”, con brani di Chopin, Skrjabin, Rachmaninov e Ravel.

Ispirata al pensiero di Papa Montini nei confronti dell’arte e degli artisti, l’iniziativa è promossa dal Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, dall’Associazione Musicale Gasparo da Salò, dal Comune, dalla Pro Loco e dalla Parrocchia di Ponte di Legno.

Collaborano: Fondazione Banca San Paolo di Brescia, Banca di Valle Camonica, Pontedilegno-MirellaCultura.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136