QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Ponte di Legno piange Claudia Sandrini, morta dopo un intervento chirurgico

sabato, 8 ottobre 2016

Ponte di Legno – Una tragedia inspiegabile che ha scosso l’intera Valle Camonica. Claudia Sandrini, 28 anni, originaria di Ponte di Legno, morta per le conseguenze di un intervento di routine ad Albenga dove risiedeva con il compagno e la figlia di quattro anni e mezzo è tornata per l’ultima volta nella località camuna. I parenti hanno deciso di celebrare il funerale e seppellirla nel piccolo cimitero di Ponte di Legno. In estate aveva trascorso tra le montagne della Valle Camonica qualche giorno, aveva salutato amici e parenti, poi era tornata in Liguria doveva viveva con il compagno.claudia-sandrini

Adesso i familiari chiedono giustizia e con un esposto alla Procura della Repubblica vogliono sapere la verità su quanto accaduto sette giorni fa, quando è stata ricoverata in un ospedale di Albenga e successivamente trasferita d’urgenza al Molinette di Torino dove poi è deceduta. Un intervento chirurgico per asportare i calcoli alla cistifellea si è trasformato in tragedia.

Sono già state acquisite le cartelle cliniche sia ad Albenga che al Molinette di Torino e adesso si attendono le valutazioni e gli esiti degli accertamenti.  I parenti della donna di Ponte di Legno che della famiglia del compagno andranno fino in fondo per fare chiarezza sulla morte di Claudia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136