QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Ponte di Legno, interrogazione di Mario Rizzi sul trasferimento di servizi all’Unione dei Comuni

giovedì, 1 giugno 2017

Ponte di Legno – La questione del trasferimento di alcuni servizi all’Unione dei Comuni è al centro del dibattito in Alta Valle Camonica e il consigliere di minoranza Mario Rizzi ha presentato un’interrogazione in merito. Ecco il testo: ”Ritengo in linea di principio che i servizi possono e debbono essere assolti dal Unione dei Comuni secondo criteri di economicità, efficacia ed efficienza. In sostanza sostengo che i Comuni si appoggino in Unione tra di loro al fine di gestire al meglio quanto opportuno ed economico.Ponte_di_legno_municipio

In particolare, diversi servizi devono per legge essere affidati alla Unione dei Comuni quale ad esempio la gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali.

Signor Presidente
quali sono le volontà politiche e la tempistica circa gli adempimenti in materia di trasferimento di ulteriori servizi all’ Unione Comuni Alta Valle Camonica?

È appena il caso di ricordare che le tasse e le tariffe incidono pesantemente sui bilanci familiari taglieggiati da un periodo di perdita di reddito sia dei lavoratori dipendenti e pensionati sia da imprese, tutti anche se in modo diverso faticano a far quadrare i bilanci.

Sono altresì convinto che, il personale dipendente possa fare la differenza, pertanto, auspico che per gli aspetti organizzativi le amministrazioni coinvolgano il Personale dipendente in una logica di partecipazione ai risultati con la finalità di rendere un migliore servizio ai cittadini.

In conformità sono contrario alla fusione dei Comuni poiché non sussistono alla luce di quanto sopra espresso finalità di economicità, efficacia ed efficienza;

infatti , si intravedono altre logiche di potere, che nulla hanno a che a fare con gli interessi generali dei nostri paesi”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136