QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ponte di Legno, i lavori di piazzale Europa dividono ancora

mercoledì, 14 giugno 2017

Ponte di Legno – Piazzale Europa divide ancora. Ieri sera il Consiglio comunale di Ponte di Legno (Brescia) ha discusso l’interrogazione presentata dai consiglieri di minoranza, Diego Cenini e Mario Rizzi, nella quale chiedevano chiarimenti all’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Aurelia Sandrini, sulla realizzazione del manto di piazzale Europa, sulla spesa e procedura di assegnazione. Secondo quanto illustrato in aula 40mila euro andranno alla Sit per i lavori di base e altri 40 mila euro al Consorzio Forestale Due Parchi per l’arredo urbano. La minoranza ha criticato la spesa di oltre 100 mila euro per una sistemazione temporanea di piazzale Europa.Piazzale Europa Ponte di legno 1

La maggioranza ha risposto con il prosindaco Aurelio Pedretti rimarcando che ne vale la pena in quanto il manto verde rimarrà in essere almeno tre anni, poi sarà trasferito in altra zona del paese, quindi non si tratta di soldi buttati via. Nel frattempo – è stato il pensiero del prosindaco e dell’intera maggioranza – la zona sarà abbellita e sarà cancellata l’area cantiere in una zona centrale del paese.

La seconda parte del Consiglio comunale è stata invece dedicata all’approvazione del rendiconto finanziario 2016, del nuovo regolamento per l’arredo urbano, in particolare per le insegne di esercizio, le affissioni, la pubblicità, i totem, tende e ombrelloni, bacheche, sedie, tavoli, chioschi ed edicole e alla rettifica della Na del Piano delle Regole in attuazione della recente legge regionale per quanto concerne il recupero di vani e seminterrati esistenti. Sul rendiconto la maggioranza ha indicato un miglioramento del quadro finanziario, mentre la minoranza ha puntato l’indice sui debiti accumulati nel corso degli anni e che dovranno essere restituiti. Sull’arredo urbano c’è stato un giro di vite in un’ottica di paese più ordinato e bello da vivere.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136