QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pisogne: positivo all’etilometro, arrestato il conducente della vettura che ha ucciso il 17enne

lunedì, 17 novembre 2014

Darfo –  Gli agenti della Polizia di Darfo hanno arrestato il conducente dell’auto che nella notte tra sabato e domenica ha investito e ucciso Damiano Pedri, il 17enne di Piancamuno in sella a uno scooter. Lo schianto è avvenuto a Pisogne. L’automobilista, 36 anni, guidava ubriaco ed era recidivo. E’ accusato di omicidio colposo aggravato e in condizioni di ebbrezza alcolica.

Al test con l’etilometro è risultato positivo e gli agenti della Stradale hanno applicato la legge, con l’arresto del 36enne, rinchiuso nel carcere di Canton Mombello in attesa della convalida da parte del Gip del tribunale di Brescia.Polizia strada incidente Brescia

Intanto la Procura ha affidato a un perito l’incarico per eseguire l’autopsia sul corpo di Damiano Pedri. Forse domani dovrebbe essere concesso il nullaosta per il rientro a casa della salma e per i funerali. Damiano Pedri aveva studiato un anno a Pisogne e poi si era iscritto all’Ipsia di Breno. Da ottobre si era ritirato e aveva trovato un lavoro con il fratello.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136