QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Pisogne, furto della domestica a un’anziana: arrestata. Altra operazione dei carabinieri a Cedegolo

venerdì, 17 ottobre 2014

Breno - Serie di operazioni da parte dei Carabinieri della Compagnia di Breno, finalizzate al contrasto dei reati in genere: i militari hanno compiuto arresti per furto in abitazione, maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale.CARABINIERI LARGE

FURTO IN ABITAZIONE
I Carabinieri della Stazione di Pisogne, a conclusione di un’articolata attività d’indagine, hanno tratto in arresto, in Pisogne, B.G. 48 enne cittadina italiana del luogo, incensurata, per furto in abitazione. La donna approfittando delle mansioni di collaboratrice domestica di una donna anziana di Pisogne, a più riprese, anche nelle settimane scorse, si impossessava di piccole somme di denaro per un valore complessivo di 570 euro.

La vittima si era accorta dell’ammanco di denaro che avveniva di volta in volta, denunciando gli episodi presso la Stazione di Pisogne. L’istallazione di una telecamera nell’abitazione dell’anziana, permetteva riprende la collaboratrice domestica mentre si impossessava di una somma di denaro contante. Dopo l’arresto la stessa ammetteva anche i furti commessi in precedenza. L’Autorità Giudiziaria ha già convalidato l’arresto, il rinvio del processo ad altra data.

MALTRATTAMENTI A CEDEGOLO
I Carabinieri della Stazione di Cevo, hanno tratto in arresto in Cedegolo R.B. 49 enne di nazionalità indiana, lì residente, incensurato, per maltrattamenti in famiglia, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato. e pregiudicato. I militari sono intervenuti su richiesta della figlia minore convivente mentre il padre, in stato di ebbrezza, stava picchiando con un bastone la moglie. Dopo essere stato accompagnato presso la Stazione di Cevo, l’uomo assumeva un atteggiamento violento nei confronti dei Carabinieri presenti, opponendo forte resistenza. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, il rinvio del processo ad altra data e disposta la remissione in libertà del soggetto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136