QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pioggia e forte vento in tutta la Valle Camonica, unità di crisi a Sonico. Prima neve al Passo Tonale, oltre mezzo metro al Presena

mercoledì, 5 novembre 2014

Passo Tonale – Pioggia, vento e neve.  L’ondata di maltempo che sta interessando il Nord Italia nelle ultime ore ha portato violenti nubifragi nel Bresciano, in particolare in Valle Camonica, dove i torrenti sono in piena, e c’è preoccupazione per possibili smottamenti nelle aree già colpite negli scorsi mesi.tonale 1

Il Comune di Sonico ha istituito l’unità di crisi per far fronte a eventuali emergenze e il ponte è stato chiuso precauzionalmente. Sotto osservazione viene tenuta la frazione Rino di Sonico, il torrente Re e la Val Rabbia. Anche la zona che porta ad Aprica è monitorata. Il vento ha abbattuto alcuni alberi in Alta Valle Camonica, non creando però disagi al traffico. L’intervento di pulizia da parte di Anas e del servizio di Protezione Civile è stato tempestivo. Allagamenti nella media Valle Camonica e l’invito è procedere con cautela.

In Alta quota, oltre i 1800 metri, nevica. Dieci centimetri sono caduti al Passo Tonale, oltre 60 centimetri al Ghiacciaio Presena. Intanto il Consorzio Adamello Ski e la Società Carosello hanno deciso sull’apertura degli impianti al ghiacciaio Presena che coinciderà con il prossimo week-end.

IN TRENTINO
Il maltempo in atto sul territorio provinciale sta principalmente interessando i bacini idrografici dei fiumi Brenta, Cismon e Chiese. Pur non essendo, al momento, segnalate situazioni particolari, si invita la popolazione a porre particolare attenzione, nonché ad utilizzare l’autovettura privata solo in caso di assoluta necessità, preferendo l’utilizzo dei mezzi pubblici.

Dalle ore 10,30 di oggi è operativa la sala per il servizio di piena presso il Servizio Prevenzione rischi della Provincia. All’interno della stessa collaborano il Dipartimento Protezione civile, il Servizio Prevenzione rischi ed il Servizio Bacini montani nell’analisi delle previsioni meteorologiche, delle previsioni idrauliche e dell’evoluzione della situazione idrologica. Il controllo del territorio viene attuato dal personale del Servizio Bacini montani e dai Vigili del fuoco Volontari del Trentino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136