QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Piancogno: spaccio di droga e furto ai danni di una pensionata. Due arresti dei carabinieri di Breno

mercoledì, 8 luglio 2015

Breno - Furto aggravato a danno di un’anziana. Una donna extracomunitaria, approfittando del fatto che è dipendente di azienda di fornitura di energia, ha convinto una 77enne a farla entrare in casa per illustrarle alcune offerte commerciali e poi, fattala allontanare dalla stanza in cui si trovavano con un sotterfugio, ha rovistato in alcuni cassetti impadronendosi della somma di 250euro.

La vittima si è accorta di quanto accaduto solo dopo che la straniera era andata via da casa ed ha avvisato il figlio che ha allertato in seguito i carabinieri.

Dopo una breve ricerca la straniera è stata bloccata mentre tentava di allontancarabinieri 1arsi dalla zona e tratta in arresto. Convalidato l’arresto, il processo è stato fissato per il 17 luglio. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla avente diritto.

ARRESTO A PIANCOGNO

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Breno (Brescia), hanno, durante una specifica attività mirata a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, tratto in arresto a Piancogno, H. S, di nazionalità tunisina, domiciliato a Piancogno, poiché ritenuto responsabile del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. al termine di una lunga attività di indagine il predetto veniva trovato in possesso di grammi cinquanta di cocaina divisi in involucri.

Inoltre, durante perquisizione domiciliare, veniva rinvenuta una somma in contanti di 15mila euro provento della attività di spaccio. Non si esclude che lo straniero sia uno dei rifornitori di piccoli spacciatori che alimentano il mercato locale di sostanze stupefacenti pesanti la cui richiesta e’ in aumento considerato la diminuzione del prezzo delle stesse. L’arresto è stato convalidato con applicazione di custodia in carcere per lo straniero.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136