QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Maltempo: arrivata la perturbazione con intense precipitazioni. Attesa altra neve in quota: previsioni meteo e allerta idrogeologica

sabato, 5 novembre 2016

Passo Tonale – Prima nevicata di stagione al Tonale: da stanotte nevica oltre i 1.500 metri con precipitazioni abbondanti oltre i 2000 metri. Al Passo Tonale sono caduti 15 centimetri, mentre al Presena gli accumuli di neve fresca oltrepasseranno il mezzo metro entro la fine della perturbazione, attesa per lunedì. Anche domani maltempo protagonista.

neve Tonale

Le previsioni indicano un aumento di precipitazioni nelle notte. Sono compresi tra 1 e 10 centimetri i quantitativi di neve umida attesi sopra quota 1000 metri per la giornata di domani in tutta la Valtellina (SO), Valcamonica (BS), Prealpi comasche-lecchesi e bergamasche. Lo segnala la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali.

In base alle previsioni elaborate ed emesse dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) in collaborazione con il Servizio Meteorologico Regionale (SMR) e alle valutazioni condotte dal Centro Funzionale di Regione Lombardia, si prevede per la giornata di domani, domenica 6 novembre, un ‘Codice Giallo’ (ordinaria criticita’) per rischio neve intorno ai 1000 metri.

Si ricorda che la previsione di criticita’ e’ pubblicata quotidianamente al seguente indirizzo: www.protezionecivile.regione.lombardia.it cliccando sul banner ’Allerte in corso: Situazione odierna’.

Si chiede ai sistemi locali di protezione civile di porsi in una fase operativa di ‘attenzione’, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumita’ e la riduzione dei rischi. In particolare si evidenzia che le problematiche principali potrebbero riguardare difficolta’ sulla viabilita’ alle quote maggiori e caduta di rami e alberi dove i quantitativi di neve risulteranno maggiori e piu’ pesanti. Si chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it

L’Anas, a causa delle condizioni meteo avverse, ha chiuso al transito poco dopo le 16 e fino alla mattinata di lunedì 7 novembre, la strada statale 38 “dello Stelvio”, in provincia di Sondrio, nel tratto compreso tra i km 106,500 (Loc. Bagni Vecchi) e 124,304 (Passo dello Stelvio) e della statale 38 DIR B dalla IV Cantoniera al Confine di Stato. Il provvedimento è stato adottato d’intesa con gli Enti locali, versante Trentino ed Elvetico. La chiusura non pregiudica la fruibilità dei nuclei abitativi e degli esercizi alberghieri attivi nella zona.

MALTEMPO, ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, ha emesso un avviso di ordinaria criticita’ (codice giallo) per rischio idrogeologico a partire dalla sera di oggi 05/11 e per la giornata di domani 06/11 sulle zone omogenee IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-03 (Alta Valtellina, provincia Sondrio)), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia).

Si ricorda che la previsione di criticita’ e’ pubblicata quotidianamente al seguente indirizzo: www.protezionecivile.regione.lombardia.it, cliccando sul banner ”Allerte in corso: Situazione odierna”.

Si chiede ai sistemi locali di protezione civile di porsi in una fase operativa di ATTENZIONE, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumita’ e la riduzione dei rischi.

Frana Pal – Sonico (IM-07): a seguito del codice giallo per rischio idrogeologico sull’area IM-07 a decorrere dalla sera di
oggi 05/11, si segnala l’attivazione della fase di ordinaria criticita’ (scenari A-Frana di Pal e B-Colate Val Rabbia), rimandando alle azioni previste dalla “Pianificazione d’Emergenza provinciale per rischio Idrogeologico-Idraulico del Fiume Oglio e del torrente val Rabbia”. Si precisa che in considerazione della variazione della quota neve prevista nelle prossime 36 ore le precipitazioni previste sull’area di frana potrebbero essere anche a carattere nevoso.

Si chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136