QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Passo Tonale: celebrazione dei Fanti al Sacrario Militare e omaggio ai 93 caduti. FOTO

sabato, 21 maggio 2016

Passo Tonale (Al. Pa.) – Una toccante cerimonia al Sacrario del Passo Tonale con i Fanti, che in questo weekend stanno partecipando al XXXIII raduno nazionale nel Bresciano. Una delle tappe è stata al Passo Tonale, dove è stato reso omaggio ai caduti, in particolare ai 93 Fanti che hanno perso la vita durante la Prima Guerra Mondiale.

 Nella prima giornata del raduno nazionale, i Fanti sono saliti al Tonale. Presenti Antonio Beretta, presidente nazionale dell’Associazione Fanti, e il presidente della sezione bresciana dei Fanti, Gianni Stucchi, che hanno letto un toccante ricordo dei 93 Fanti caduti in Guerra, le cui spoglie sono conservate nel sacrario militare del Passo Tonale. Sono statie inoltre ricordate le altre vittime della guerra che cento anni fa ha causato la perdita di giovani vite, coinvolgendo  migliaia di famiglie.

Alla cerimonia erano presenti il sindaco di Vermiglio, Aurelia Sandrini, il vicesindaco di Vermiglio, Michele Bertolini, i sindaci di Edolo (Luca Masneri) e Darfo Boario Terme (Ezio Mondini), il presidente della Provincia di Brescia, Pierluigi Mottinelli, quindi rappresentanti della Comunità Montana Valle Camonica, il Maggiore Salvatore Malvaso, comandante dei carabinieri della Compagnia di Breno, rappresentanti di Finanza, Esercito e diverse associazioni militari. Hanno seguito la cerimonia anche un gruppo di alunni delle Elementari che stanno studiando la Prima Guerra Mondiale e per loro è stata una grande lezione storica.

La cerimonia è iniziata con l’Alza Bandiera, davanti al Sacrario, quindi sono stati commemorati i caduti della Prima Guerra Mondiale e monsignor Gaetano Bonicelli, cappellano militare, ha celebrato la Santa Messa,che è stata accompagnata da brani cantati dalla mezzosoprano Daniela Belotti.

Al termine il saluto dei Fanti e delle autorità. Infine il pranzo al palazzetto dello sport di Ponte di Legno e la partenza per Cedegolo dove al Museo dell’energia idroelettrica è stata inaugurazione la mostra dal titolo «La Grande Guerra: storia, immagini, arte», allestita dall’artista camuno Edoardo Nonelli.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136