QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Passo Stelvio, Parolo: “Al via nuova gestione autonoma della parte lombarda”

giovedì, 19 maggio 2016

Bormio – “Con l’insediamento del Comitato dei Comuni prende il via da oggi ufficialmente la nuova gestione della parte lombarda del Parco dello Stelvio”. Parco StelvioLo ha dichiarato il sottosegretario di Regione Lombardia ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna, Macroregione alpina (Eusalp), Quattro motori per l’Europa e Programmazione negoziata Ugo Parolo, al termine del primo Comitato dei Comuni, tenutosi questo pomeriggio a Bormio (Sondrio), nella sede del Parco nazionale dello Stelvio.

COMPOSIZIONE
Il Comitato – presieduto e convocato dal direttore del Parco Alessandro Meinardi – e’ composto, oltre che dal sottosegretario Parolo, in rappresentanza della Giunta regionale, per la provincia di Sondrio, dal sindaco del Comune di Bormio Giuseppe Occhi, da Raffaele Cola per il Comune di Valdidentro e dal sindaco di Valfurva Angelo Cacciotto. Per la provincia di Brescia fanno parte del Comitato Ivan Faustinelli (Comune di Pontedilegno) e Stefano Tomasi (Comune di Vione).parolo

IL PIANO D’AZIONE PER TURISMO SOSTENIBILE
“Durante il Comitato – ha spiegato il sottosegretario – sono stati presentati il ‘Piano annuale delle attivita” e il ‘Piano triennale degli investimenti’, finalizzati alla promozione e allo sviluppo del turismo sostenibile di questa vasta area protetta. Non appena approvato, il Piano d’azione, verra’ illustrato alla stampa e ai cittadini con un evento alla sede del Parco”.

GIOCO DI SQUADRA
“Ringrazio il direttore Alessandro Meinardi e i sindaci che compongono il Comitato – ha concluso Parolo – per l’ottimo lavoro di squadra e per la dimostrazione di grande attenzione e responsabilita’ verso questa preziosa risorsa ambientale. Sono sicuro che portera’ a ottimi risultati”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136