QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Paspardo: il Centro faunistico ha liberato un capriolo maschio nel Parco dell’Adamello

mercoledì, 2 aprile 2014

Paspardo – Altra liberazione di un capriolo maschio nel Parco dell’Adamello. Dopo quelli avvenuti nei giorni scorsi, ieri, poco prima di mezzogiorno, all’Androla di Cevo, il Centro faunistico di Paspardo  ha

capriolo 2 (1)

liberato un capriolo, maschio, di due anni. L’attenzione del  Centro faunistico (come dimostrano le foto per gentile concessione della giornalista Daniela Rossi) alla cura degli animali selvatici e alla loro liberazione è alta. Prima vengono infatti accuditi nel centro faunistico, quindi reimmessi nel loro habitat naturale, come accaduto a Paspardo ieri.  La sequenza della liberazione del Capriolo maschio è davvero interessante: infatti prima viene trasportato in una cassa su una jeep vicino a boschi e in un ambiente naturale, poi viene liberato e seguito dai tecnici e guardie venatorie. 

Il Centro Recupero Animali Selvatici (CRAS) del Parco dell’Adamello è attivo nel recupero e cura di animali selvatici: il capriolo maschio di circa 2 anni era stato ritrovato nelle scorse settimane, è stato accudito e con l’aiuto della Polizia Provinciale di Brescia è stato reinserito in natura in Valsaviore. Nei giorno scorsi al CRAS è stato portato anche un Airone cinerino, recuperato a Edolo, ora in cura e che verrà liberato nelle prossime settimane.

Nelle immagine si vede il capriolo liberato dalla guardia venatoria e la fuga verso l’alto superando la zona dellcapriolo 2 (2)a Croce che domina la valle. 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136