QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Paspardo e Cimbergo stringono un patto e fanno rinascere l’Unione

lunedì, 20 novembre 2017

Paspardo – I Comuni di Paspardo e Cimbergo proseguiranno “a due” l’esperienza dell’Unione dei Comuni. Ceto, come già anticipato nei mesi scorsi, ha deciso di uscire dall’Unione, mentre i Comuni di Paspardo e Cimbergo proseguiranno e sanciranno nella serata di giovedì (alle 20.30) il “patto” e diventeranno la più piccola Unione di Comuni a livello lombardo. L’assemblea dell’Unione avrà sede a Paspardo, il presidente sarà Fabio De Pedro (nella foto sotto alla recente festa della castagna a Paspardo quarto da sinistra con a lato Fabio De Pedro).Paspardo 20

I due primi cittadini, Fabio De Pedro (Paspardo) e Giambettino Polonioli (Cimbergo) si sono battuti per evitare lo scioglimento e l’uscita di Ceto. La decisione del Comune di Ceto e del sindaco Marina Lanzetti è stata però irremovibile.

Paspardo e Cimbergo proseguiranno invece con un rinnovato entusiasmo e i due sindaci hanno ribadito: “Le nostre comunità possono proseguire solo con forse associative, così da mantenere una buona qualità di servizi erogati ai cittadini”. Con questo obiettivo nascerà l’Unione Paspardo-Cimbergo che ha ottenuto in via preliminare il via libera da Provincia e Regione.

Paspardo, Ceto e Cimbergo fu la prima aggregazione tra enti locali della Valle Camonica e tra le prime a livello regionale, ora Paspardo-Cimbergo sarà l’Unione più piccola della Lombardia, con poco più di un migliaio di abitanti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136