QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Parco Stelvio, Parolo: “Dipendenti assorbiti da Ersaf”

martedì, 1 marzo 2016

Milano – “In Lombardia abbiamo finalmente raggiunto l’accordo complessivo, per cui, da oggi, 1 marzo, tutti i dipendenti a tempo indeterminato e determinato transitano formalmente in Ersaf, con soddisfazione per il personale e per l’amministrazione”.parolo

Lo dichiara Ugo Parolo, sottosegretario di Regione Lombardia ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna e Macroregione alpina (Eusalp), a proposito del processo di presa in carico e di rilancio della parte lombarda del Parco nazionale dello Stelvio.

L’AZIONE DI REGIONE LOMBARDIA
Dopo la norma regionale di ratifica dell’Intesa nazionale di fine 2015 e la nomina del direttore del Parco, dal 23 febbraio difatti tutte le competenze di gestione e tutela del Parco per la porzione lombarda sono state trasferite a Regione Lombardia.

PIU’ DIRITTI E PIU’ EFFICIENZA
“Tra i primi temi delicati posti all’attenzione della gestione lombarda – prosegue il sottosegretario – un posto rilevante e’ stato quello del personale del Parco e del suo trasferimento a Ersaf. Di concerto con il Ministero dell’Ambiente e le Province Autonome di Trento e Bolzano, si sono individuate modalita’ e tempistiche comuni per il trasferimento del personale, in modo da garantire i diritti dei lavoratori, ma al contempo anche l’efficienza e la correttezza amministrativa della macchina organizzativa del Parco”.

L’ACCORDO
“Nell’accordo – continua Parolo – si prevede inoltre di riconoscere, nelle prossime procedure di assunzione pubblica, le competenze maturate dal personale del Parco ed in Ersaf che oggi non risulta ancora di ruolo”.

“Attenzione e’ stata posta – sottolinea il sottosegretario – anche alle forze lavoro stagionali che oggi non sono formalmente dipendenti ne’ del Parco ne’ di Ersaf, ma negli ultimi anni hanno contribuito a tutelare e valorizzare l’area naturale dello Stelvio. Erasf si e’ impegnata a sviluppare progetti in amministrazione diretta che garantiscano la possibilita’ di assunzione delle predette risorse umane nel corso del 2016″.

PROSSIMI PASSI
“Assorbito il personale, che ora andra’ riorganizzato, nel prossimo mese – spiega il sottosegretario – si prevede la costituzione del Comitato di Indirizzo e Coordinamento da parte del Ministero dell’Ambiente e l’avvio sul territorio lombardo del Comitato e della Consulta del Parco.

L’attenzione adesso si sposta sui contenuti e sullo sviluppo di iniziative territoriali, che devono riportare il Parco ad essere motore dello sviluppo del territorio e non solo della tutela dell’ambiente”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136