QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Olio d’oliva, le terre bresciane sono leader in Lombardia

venerdì, 10 maggio 2013

Edolo – La provincia di Brescia è leader a livello lombardo nella produzione di olio d’oliva. Nel 2012 sono 68 le imprese specializzate nella produzione e nella vendita all’ingrosso di olio d’oliva, in crescita del 4,6% in un anno. oliodoliva1Imprese concentrate  con Brescia specializzata nella produzione, 16 imprese nella produzione e 26 inclusa la vendita, +30% in un anno. Questi dati emergono dall’ultimo rapporto di Camera di  Commercio e Coldiretti.

“L’olio è uno dei tesori della nostra agricoltura ed è necessario valorizzarlo garantendo una sua completa identificazione attraverso l’etichetta con l’indicazione precisa dell’origine e di tutte le caratteristiche che permettono al consumatore di scegliere liberamente – spiega Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia – Il vero olio italiano è però a volte messo a rischio dalla vendita, a prezzi al di sotto di qualsiasi ragionevole soglia di mercato, di prodotti arricchiti con coloranti o profumi che ingannano i consumatori e danneggiano agricoltori e commercianti onesti. Per evitare le truffe, sono quindi fondamentali i controlli su qualità e origine”.  Il settore dell’olio è in crescita non solo nel Bresciano, ma anche in Italia. Sono 4.674 le imprese attive nel settore olio d’oliva tra produzione e commercio.

Nel 2012 l’Italia ha esportato olio di oliva per un valore di circa 1,3 miliardi di euro e 416 milioni di chili a fronte di circa 520 milioni di chili di olio d’oliva importato per un valore di quasi 1,2 miliardi. Il 37,4% delle esportazioni italiane si è diretto in America settentrionale (quasi mezzo miliardo di euro) e il 36,9% nei mercati dell’Unione Europea (468 milioni di euro). E se in media le esportazioni italiane di olio di oliva sono cresciute tra 2011 e 2012 del 2,5% (pari a 31 milioni di euro di esportazioni in più) è l’Asia il continente che cresce di più in percentuale (+29,1% l’Asia centrale e +14,8% l’Asia orientale). Oli e grassi DOP e IGP in Europa. L’Italia si conferma leader in Europa nella produzione di olio d’oliva di qualità e di origine protetta con il 33,8% dei prodotti tra olii e grassi in via di riconoscimento o tutelati dall’Unione Europea (46 prodotti DOP e IGP tra registrazioni, pubblicazioni o domande presentate). A seguire la Spagna e la Grecia (33 prodotti ciascuno, il 24,3% del totale). L’elenco dei tecnici ed esperti degli oli d’oliva vergini ed extravergini in Lombardia. Possono iscriversi all’Elenco i privati cittadini interessati ad operare nei comitati di assaggio degli oli di oliva vergini. Si occuperanno di valutare le caratteristiche organolettiche degli oli d’oliva e  a gennaio 2013 sono 98 gli esperti di olio d’oliva. Il più anziano è nato nel 1929, il più giovane nel 1989. Donne quasi il 34% del totale.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136