QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nona edizione di Passi nella neve: tante le novità in vista del Centenario della Grande Guerra. Ci sarà Zingaretti

mercoledì, 16 luglio 2014

Ponte di Legno – Storia e cultura tornano con la nona edizione di ‘Passi nella neve’. L’appuntamento estivo sarà protagonista in Alta Valle Camonica da domenica 3 agosto a domenica 17 agosto: l’obiettivo è proseguire sulla strada del ricordo delle vicende della Prima Guerra Mondiale. Quest’anno l’incentivo è offerto dall’avvicinarsi delle celebrazioni del Centenario della Grande Guerra, che ha vissuto momenti terribili sui monti dell’Adamello. Interverranno personaggi di grande spessore: in primis Luca Zingaretti.Luca Zingaretti - foto di Gian Marco Chieregato (1)

Per questo Passi nella neve rientra nel progetto Adamello Guerra e Memoria, promosso dai Comuni di Ponte di Legno e di Temù insieme all’Unione Comuni di Alta Valle Camonica in collaborazione con il Consorzio Comuni B.I.M. di Valle Camonica, la Comunità Montana di Valle Camonica e del Distretto Culturale di Valle Camonica, riconosciuto anche dal Parco dell’Adamello e dal Parco Nazionale dello Stelvio.

All’iniziativa contribuiscono anche la Sezione A.N.A. di Valle Camonica e l’Eco Museo di Alta Valle Camonica; collaboratore il Museo della Guerra Bianca in Adamello.

L’anello di congiunzione con le altre edizioni sarà lo stile, con le consuete narrazioni sullo sfondo delle trincee e nel silenzio dell’alba. Passi nella neve ha la direzione artistica di Vittorio Pedrali. Il coordinamento organizzativo degli spettacoli è gestito da Eureteis, con la collaborazione di Francesca Zini, Elisa Lancini e l’aiuto di Eleonora Bonfadini, Hillary Ghidini e Andrea Comincini.  Le novità? Tra le altre, due momenti di approfondimento storico con proiezione di filmati, organizzati in collaborazione con il Museo della Guerra Bianca in Adamello.

 

I PERSONAGGI ATTESI
Sui monti camuni saranno presenti personaggi di spessore nazionale, per proseguire la strada intrapresa nelle scorse annate quando a Passi nella neve avevano partecipato, tra gli altri, Marco Paolini, Michele Placido e Alessandro Baricco. L’inaugurazione sarà data dall’intervento di Luca Zingaretti (FOTO di Gian Marco Chieregato), previsto per domenica 3 agosto alle 8.30 del mattino a Costa di Casa MAdre, alla Baracca delle Fortificazioni (2300 mt).

L’attore leggerà alcune tra le pagine più belle di un diario militare: Il sorriso dell’obice, ovvero le lettere di Walter Giorelli, giovane pittore romano, inviato al fronte. La corrispondenza del pittore è stata ritrovata fortunosamente da Dario Malini, storico e scrittore vivente, che ne ha curato la pubblicazione. Nelle lettere alla famiglia, Giorelli racconta l’entusiasmo dei compagni e della gente comune nel momento dell’entrata in guerra, i periodi di addestramento e la vita al fronte, fino al disincanto crescente giorno dopo giorno. Una storia che tocca nel profondo e sorprende per l’ampiezza della riflessione e la vibrante (ma mai urlata) carica antimilitarista. Partecipazione gratuita previo ritiro coupon.

 

Altro grande protagonista sarà Davide Sapienza. Scrittore, traduttore, giornalista, viaggiatore e lettore, Sapienza è anche un camminatore dalla lingua sciolta: durante il percorso, il pubblico si soffermerà ad ascoltarlo narrare storie, leggere passi letterari sulla prima guerra e osserverà la montagna con sguardo diverso, invitato a viverla cogliendone aspetti inconsueti. Sarà di scena in Adamello sabato 9 agosto a Temù con Destinazione Garibaldi: partenza alle 8.30 da Malga Cadea (1584 mt) e arrivo al Rifugio Garibaldi (2.550 mt circa); lungo la valle sarà ripercorsa la storia del famoso “ippopotamo”, il cannone che ora si trova su Cresta Croce, che subì un difficile trasporto sotto la neve del 1916: furono decine le vittime di una valanga che travolse tutto, ma in tre mesi fu portato a destinazione, al Passo del Venerocolo (mt 3.236) sopra il rifugio.

Lunedì 11 agosto a Ponte di Legno/Tonale, la seconda narrazione in cammino: Città morta, memoria viva, con partenza dalle 8.30 dal Sacrario Militare del Passo Tonale (1884 mt) e arrivo alla Città Morta (2500 mt circa), ovvero le rovine del villaggio austriaco a ridosso della prima linea, da dove i soldati si muovevano verso gli avamposti. Dopo una sosta nella città morta e un cammino del silenzio tra le rovine, si scenderà entrando in un ambiente alpino, caratterizzato da lariceti di straordinario pregio: una straordinaria visione del fronte, per comprendere la scelta di questo imponente insediamento militare.

Inoltre, domenica 10 agosto alle ore 11.30 torna, seppur in veste diversa ed inserito quest’anno nel programma di Passi nella neve, l’appuntamento promosso negli anni precedenti dal Comune di Pontedilegno in collaborazione con l’Associazione Amici di Capanna Lagoscuro. Proprio il Passo di Lagoscuro (Ponte di Legno, 2970 mt. circa) sarà lo scenario di Prima che cadano le foglie. Letture e musiche dalla Prima Guerra, con Luciano Bertoli e Davide Bonetti alla fisarmonica. La narrazione, attraverso alcune lettere dal fronte, pagine di diari dei soldati, canzoni e musiche dell’epoca, riproporrà emozioni e sentimenti di giovani che sacrificarono la vita per l’indipendenza e l’unità dell’Italia: pagine nate dalla putredine e scritte intorno alle trincee con le urla dei feriti nelle orecchie e davanti agli occhi i cadaveri dei compagni caduti.

Ulteriore novità dell’edizione 2014 di Passi nella neve saranno due momenti di approfondimento storico con proiezione di filmati, organizzati in collaborazione con il Museo della Guerra Bianca in Adamello: lunedì 11 agosto alle ore 21, nella Sala Consiliare del Comune di Ponte di Legno, John Ceruti e Davide Sapienza presenteranno e commenteranno la proiezione del documentario Scemi di guerra di Enrico Verra, che narra l’esperienza della prima guerra mondiale da una prospettiva raramente indagata: gli effetti devastanti della guerra di trincea sulla psiche dei soldati. Domenica 17 agosto alle ore 21 al Museo della Guerra Bianca di Temù, la grande competenza di Walter Belotti (presidente del Museo) introdurrà il pubblico alla visione di alcune delle preziose testimonianze video, come il docu-film Tra i ghiacci e le nevi del Tonale girato in Adamello, ed alcuni stralci dell’opera di Luca Comerio, pioniere del documentario e dell’industria cinematografica italiana che nel 1917 fu nominato direttore tecnico della Sezione Cinematografica del Regio Esercito Italiano.

Programma Passi nella neve 2014

domenica 3 agosto ore 8,30 Ponte di Legno/Tonale
Costa di Casa Madre – Baracca delle Fortificazioni (mt 2.300 circa)
LUCA ZINGARETTI
IL COLORE DEL PIOMBO da Il sorriso dell’obice Dario Malini Mursia Edizioni

sabato 9 agosto ore 8,30 Temù

Destinazione Garibaldi
narrazione in cammino con Davide Sapienza – in partenza alle ore 8,30 da Malga Caldea (mt 1.584) al Rifugio Garibaldi (mt 2.550 circa)

domenica 10 agosto ore 11,30 – Ponte di Legno
Passo di Lagoscuro (mt 2.970 circa)
Luciano Bertoli e Davide Bonetti
Prima che cadano le foglie letture e musiche dalla Prima Guerra

lunedì 11 agosto ore 8,30 Ponte di Legno/Tonale

Città Morta, Memoria Viva
narrazione in cammino con Davide Sapienza – in partenza alle ore 8,30 dalla Cabinovia del Tonale (mt 1.884) alla Città Morta (mt 2.500 circa)

lunedì 11 agosto ore 21 Ponte di Legno
Sala Consiliare del Comune di Ponte di Legno
SCEMI DI GUERRA una produzione Vivofilm (2008) soggetto e sceneggiatura Davide Sapienza, Enrico Verra e Francesca Zanza. Regia di Enrico Verra
presentazione, proiezione e commento di John Ceruti e Davide Sapienza

domenica 17 agosto ore 21 Temù

Museo della Guerra Bianca di Temù
Filmati storici dalla Grande Guerra presentazione, proiezione e commento con Walter Belotti


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136