QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

NK di Ceto: crisi senza soluzioni, domani assemblea dei lavoratori. Crescono le preoccupazioni

mercoledì, 9 dicembre 2015

Ceto – Crescono le preoccupazioni per i 72 lavoratori della NK di Ceto (Brescia) e domani pomeriggio in un’assemblea convocata dalle Rsu sarà illustrata la situazione ai lavoratori, dopo l’incontro che si è tenuto presso la sede dell’AIB (Associazione Industriale Bresciana). L’obiettivo è trovare una soluzione, evitando la chiusura dello stabilimento, annunciato dalla proprietà, il gruppo Albini, e la conseguente perdita di 72 posti di lavoro.

LE  ISTITUZIONInk ceto

Al Pirellone è stato avviato un confronto e la crisi alla NK di Ceto è stata discussa in Consiglio e una riunione tecnica, e la consigliera regionale camuna Donatella Martinazzoli ha chiesto un coinvolgimento diretto della Regione per trovare una soluzione alla NK di Ceto.

La Comunità Montana Valle Camonica, con il presidente Oliviero Valzelli, ha aperto un tavolo istituzionale e lanciato un messaggio: ”La crisi produttiva e occupazionale che potrebbe aprirsi alla NK di Ceto rende indispensabile il coinvolgimento delle Istituzioni e dell’intero territorio”.

Al primo incontro vi hanno partecipato i segretari generali della Cisl provinciale Enzo Torri e della Cgil camuna Gabriele Calzaferri, le Rsu della NK, il sindaco di Ceto Marina Lanzetti, i consiglieri regionali Corrado Tomasi e Donatella Martinazzoli, il parlamentare Davide Caparini ed il direttore dell’Area lavoro e politiche economiche della Provincia di Brescia Giacomo Pagani ed è stata fatta una prima ricognizione. Un nuovo appuntamento è in programma nei prossimi giorni.

Intanto domani i lavoratori – che hanno avviato iniziative di sensibilizzazione con sit-in davanti ai cancelli della fabbrica – saranno chiamati ad esprimersi sulle proposte emerse nell’incontro di lunedì scorso all’AIB.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136