QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Niardo: l’Ente Parco taglia l’erba vicino a malga, l’alpeggiatore contesta

mercoledì, 2 settembre 2015

Niardo – L’hanno chiamata la guerra dell’erba. Il gran caldo di quest’estate e la carenza di materia prima per gli alpeggi ha creato qualche apprensione. Inoltre è scoppiato un conflitto su una malga - in territorio di Niardo – e lo sfalcio dell’erba.

L‘alpeggiatore contesta il taglio dell’erba da parte dell’Ente Parco, quest’ultimo invece chiarisce la vicenda sostenendo che è una miglioria dei pascoli. La querelle è tra  la famiglia Poli, che ha in affitto dal Comune di Niardo le malghe in località Stabio, Pascolo 1e il parco dell’Adamello. Infatti il Consorzio forestale Pizzo Badile ha avviato l’ operazione di tagli dei prati a pascolo a 2mila metri di quota. L’alpeggiatore ha contestato lo sfalcio perché comprometterebbe un paio di settimane di pascolo.

Sulla vicenda il Parco dell’Adamello, con un suo funzionario Guido Calvi, ha cercato di fare chiarezza. “E’ stato avviato – dice il funzionario del Parco – un progetto di mantenimento degli habitat prativi e l’obiettivo è restituire un’area di pascolo in migliori condizioni e più produttiva”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136