QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Legione Carabinieri Lombardia: elogio all’Appuntato scelto Serrapiglio per Niardo

lunedì, 6 giugno 2016

Niardo – Alla cerimonia del 202° Anniversario di fondazione dell’Arma sono stati assegnati dal colonnello Giuseppe Spina, comandante provinciale dei carabinieri di Brescia, encomi a militari che si sono distinti in importanti operazioni. Tra queste l’intervento sull’omicidio di Niardo dell’aprile 2015.

NEL DETTAGLIO

Carabinieri - foto nuova10

Elogio scritto del comandante della legione carabinieri “Lombardia” - all’appuntato scelto Massimiliano Serrapiglio

con la seguente motivazione: “Addetto a Norm di compagnia distaccata, gia’ distintosi per costante e lodevole comportamento nell’adempimento dei propri doveri, dava ulteriore prova di elevato rendimento in servizio traendo in arresto, unitamente a commilitone, il responsabile dell’efferato omicidio della moglie e del ferimento della figlia”.

Niardo (Brescia), 17 aprile 2015

Encomio solenne del comandante interregionale carabinieri “Pastrengo” - al brigadiere Mario Agnoletto

con la seguente motivazione: “Addetto a Norm di compagnia capoluogo, libero dal servizio ed in abiti civili, intervenuto presso un locale pubblico in cui tre individui armati di pistola e coltello stavano perpetrando una rapina, con spiccato senso del dovere, cosciente sprezzo del pericolo e coraggiosa determinazione, non esitava a fronteggiare i malviventi, uno dei quali esplodeva al suo indirizzo un colpo d’arma da fuoco da distanza ravvicinata, determinandone la fuga. si poneva quindi all’inseguimento dei malfattori, riuscendo a raggiungere uno ed a trarlo in arresto, dopo averlo disarmato di coltello nel corso di violenta colluttazione. l’operazione, perfezionata da altri militari, si concludeva con la cattura dei due rapinatori fuggiti e con il deferimento di un ulteriore complice”.

Mazzano (Brescia), 13 febbraio 2015

Encomio semplice del comandante della legione carabinieri “Trentino Alto Adige” - capitano Alessandro Firinu

con la seguente motivazione: “Comandante di nucleo investigativo di comando provinciale, dando prova di elevata professionalità e radicato senso del dovere, dirigeva, partecipandovi personalmente, una complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale dedito a furti e rapine in danno di esercizi commerciali e rappresentanti di preziosi. l’operazione si concludeva con l’arresto di undici persone ed il recupero di ingente refurtiva”.

Nord italia, gennaio – novembre 2014

Encomio semplice del comandante della legione carabinieri “Lombardia” - al brigadiere Fabrizio Cason e all’appuntato Silvano Ambrosi

con la seguente motivazione: “Addetto a Norm di compagnia distaccata, evidenziando qualificata professionalità ed elevato senso del dovere, non esitava, unitamente a commilitone, a introdursi in un appartamento interessato da un incendio, riuscendo a soccorrere ed a trasportare all’esterno un’anziana disabile rimasta bloccata nell’abitazione”.

Isorella (Brescia), 29 marzo 2015

Elogio scritto del comandante della legione carabinieri “lombardia”  al capitano Gian Luca D’Aguanno, al luogotenente Guido Bianchetti, al maresciallo aiutante s.ups Emilio Sanacore, al maresciallo capo Alessandro Alemanno, al maresciallo capo Massimo Sanna, al maresciallo capo Mirko Natalizio, all’appuntato scelto Mario Giardini e all’appuntato scelto Leonardo Abbate

con la seguente motivazione: “Comandante – addetto di sezione di nucleo investigativo di comando provinciale e di Norm di compagnia distaccata, già distintosi per costante e lodevole comportamento in servizio, evidenziando elevata professionalità, particolare intuito investigativo e non comune senso del dovere, forniva determinante contributo a un’articolata attività investigativa che si concludeva con l’arresto dell’autore di un efferato omicidio che aveva destato particolare scalpore nell’opinione pubblica. L’operazione suscitava il plauso della popolazione, conferendo ulteriore lustro all’immagine dell’istituzione”.

Gambara (Brescia), agosto – settembre 2013


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136