QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nel comprensorio Pontedilegno-Tonale il FIPS2016: Adamello Ski accoglie il XX Congresso Mondiale dei Soccorritori su pista da sci

giovedì, 3 marzo 2016

Ponte di Legno – Dal 2 al 9 aprile, nel comprensorio Pontedilegno-Tonale, si terrà FIPS2016, il XX Congresso Mondiale dei Soccorritori su pista da sci. Una 7 giorni di convegni, workshop formativi, iniziative sportive e culturali, seminari, dimostrazioni e lezioni sul tema delle tecniche di soccorso su piste da sci.

UN EVENTO DAL GRANDE SIGNIFICATO
Dal 2 al 9 aprile l’appuntamento è sulle piste di Pontedilegno-Tonale che faranno da palcoscenico a una manifestazione di grande richiamo e spessore: il 20° congresso mondiale dei soccorritori su pista che quest’anno prende il titolo di “Innovation for ski rescue evolution”.

Patrocinato da Regione Lombardia, Regione Trentino, Provincia di Brescia, Provincia di Bergamo, FISI, AREU, AMSI, AINEVA e in collaborazione con il Consorzio Adamello Ski Pontedilegno-Tonale, l’evento, a carattere internazionale, vedrà protagoniste ben 15 Nazioni con oltre 150 delegati rappresentanti delle istituzioni, operatori del settore turistico e aziende del settore.passo tonale neve

Una grande vetrina per l’Italia, per il comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale e per la F.I.S.P.S. (Federazione Italiana Sicurezza Piste Sci), organizzatrice dell’evento, un’occasione unica per confrontarsi, relazionarsi, discutere e programmare azioni e step futuri sia in termini di organizzazione che per quanto riguarda innovazioni, strumenti e tecniche di soccorso.

Un momento imperdibile in cui i soccorritori italiani, insieme a quelli di Australia, Canada, Cile, Corea del Sud, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Nuova Zelanda, Norvegia, Russia, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera, tutti riuniti sotto la medesima associazione denominata F.I.P.S. (Fédération Internationale des Patrouilles de Ski), avranno la possibilità di partecipare a incontri istituzionali, convegni, workshop formativi, iniziative sportive e culturali, seminari, dimostrazioni e lezioni tecniche ma anche momenti conviviali in cui conoscersi, magari davanti a un buon piatto della cucina tradizionale e ad un bicchiere di vino.

Tutto questo e molto altro sarà il 20° congresso mondiale dei soccorritori su pista (20th F.I.P.S. Congress), un evento dedicato a veri e propri operatori tecnico-sanitari in grado di effettuare soccorso sanitario di secondo livello in ambienti difficili e critici come le piste da sci e la montagna in genere.

Un enorme onore per la rinomata stazione sciistica collocata tra la Lombardia e il Trentino, ma anche e soprattutto per l’Italia stessa, la quale per la prima volta ospita questa rilevante manifestazione internazionale che in passato si è tenuta in altre mete note in giro per il mondo come, ad esempio, Åre in Svezia, Big White in Canada, Tignes in Francia, Mt. Bullet in Australia, Yong Pyong in Korea, Jay Peak negli Stati Uniti, ecc.

Un imperdibile appuntamento che si svolge ogni due anni e che in ogni edizione raccoglie sempre più consensi e seguito, non solo da parte degli “addetti ai lavori”, ma anche dei media internazionali e dell’opinione pubblica.

Una settimana all’insegna del confronto e dello scambio di tecniche e di opinioni sia in aula che sulla neve, un’occasione per le associazioni mondiali per crescere insieme e per migliorare con lo scopo di essere d’aiuto agli sciatori e agli utenti delle piste da sci di tutto il mondo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136