QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Nel Bresciano la prima Agenzia per il trasporto pubblico locale

mercoledì, 18 marzo 2015

Brescia – E’ Brescia la prima provincia lombarda ad aver costituito l’Agenzia di bacino per il trasporto pubblico locale. E a salutarne la nascita, questa mattina, è stato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, che ha lodato la caparbietà con la quale i soggetti interessati (Comune e Provincia anzitutto) sono riusciti a far decollare un “progetto ambizioso, che ha l’obiettivo di rendere “più efficiente il sistema del Trasporto pubblico locale, razionalizzandone i costi”. Sorte non ha infatti nascosto le difficoltà legate al momento di grande difficoltà in cui si trovano le Istituzioni, anche a fronte dei tagli imposti dal Governo con il Dl di Stabilità.bus brescia tpl

EVITATO AUMENTI DEL 25%
“Solo per i trasporti – ha spiegato l’assessore – abbiamo perso 155 milioni di euro. Abbiamo fatto un grande lavoro per evitare il collasso del sistema. Insieme al presidente Maroni e all’assessore Garavaglia siamo riusciti a reperire dal nostro bilancio 105 milioni di euro, che hanno scongiurato un aumento dei biglietti, che sarebbe potuto arrivare fino al 25 per cento. Fare di ogni necessità una virtù è nel dna dei Lombardi”.

GARANTIRE COMUNQUE UN BUON SERVIZIO
Nonostante dunque la pochezza delle risorse, l’assessore ha garantito il massimo impegno della Regione per garantire “comunque un buon servizio”.

“Questo bacino – ha detto – coincide con i confini geografici. Oggi pensare di dare servizi ancora pi? mirati e offerti con una certa razionalità è una necessità. Devo quindi dare atto del grande lavoro fin qui svolto e che oggi consente a Brescia di partire con una nuova struttura dalla quale ci aspettiamo grandi risultato”.

METROPOLITANA, INFRASTRUTTURA STUPENDA
Sorte ha poi definito “stupenda” la metropolitana di Brescia, un’opera pubblica che è “motivo di orgoglio per la vostra comunità”. Ai giornalisti che gli chiedevano notizie circa risorse aggiuntive per la stessa metropolitana, Sorte ha spiegato che, prima di poter fare un quadro, è necessario “attendere l’esito del confronto della Conferenza Stato-Regioni. In base alle nostre possibilità di spesa saremo in grado di capire quali investimenti fare”.

PIANO STRAORDINARIO PER SERVIZIO FERROVIARIO
L’assessore Sorte ha poi ricordato come sia in atto un “forte intervento” sui treni tramite quel Piano di emergenza redatto insieme a Trenord e che, a detta dei pendolari stessi, “sta già dando qualche risultato positivo”.

“Per arrivare a un forte rilancio del Tpl – ha concluso – bisogna portare entusiasmo. Partiamo da Brescia, che, anticipando tutti nel varo dell’Agenzia, ha dimostrato non solo di credere nel progetto, ma anche di avere tutte le capacità per fare da capofila”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136