QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sfruttamento risorse idriche, Martinazzoli: “Renzi non ci fermerà, la Valle Camonica aspetta interventi da anni”

martedì, 3 novembre 2015

Milano – “Non sarà l’atteggiamento centralista del Governo Renzi, che ha reiteratamente impugnato le disposizioni regionali in materia di grandi derivazioni a uso idroelettrico, a fermare il percorso d’individuazione delle forme di compensazione alternative al pagamento dei canoni aggiuntivi dovuti, utili alla realizzazione di interventi che anche la Valle Camonica aspetta da anni”. Così interviene il consigliere regionale della Lega Nord Donatella Martinazzoli in merito alla mozione approvata oggi all’unanimità e di cui è prima firmataria.martinazzoli 1

“La mozione, infatti, consente di porre l’attenzione sui tanti interventi che potremmo sostenere attraverso la riscossione dei canoni aggiuntivi oltre che alle numerose iniziative che potrebbero essere realizzate in accordo con i concessionari. Proprio in Valle Camonica potremmo finanziare i tanto attesi e necessari interventi di ammodernamento del sistema di collettamento e depurazione, migliorare la rete viabilistica, le infrastrutture turistiche e intervenire per tutelare i livelli occupazionali, considerando anche la grave situazione dell’ NK di Ceto”.

“Regione Lombardia - conclude Martinazzoli - ha messo in campo ogni tipo di iniziativa al fine di tutelare gli interessi delle nostre Valli, con ferma determinazione a ottenere il giusto riconoscimento per lo sfruttamento delle preziose risorse idriche delle Alpi lombarde”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136