QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Moschee in Lombardia, Rolfi (Lega Nord): “La legge resta in vigore, sindaci hanno strumenti per contrarne la diffusione”

mercoledì, 30 marzo 2016

Brescia – In merito alla pronuncia da parte della Corte Costituzionale sulla legge di Regione Lombardia in materia di moschee, è intervenuto il vice capogruppo regionale della Lega Nord Fabio Rolfi.Fabio Rolfi

“Il Pd – afferma Rolfi – ha ben poco di cui cantare vittoria, in quanto di là della solita propaganda di chi esulta per una presunta sentenza pro moschee, va sottolineato che la pronuncia della Corte Costituzionale salva la parte più importante della Legge, che rimane vigente nei suoi punti essenziali. L’incostituzionalità, infatti, è stata dichiarata solo in quella parte che non era di competenza regionale. Nello specifico è stata bocciata la norma relativa alle confessioni religiose senza intesa con lo Stato, che prevedeva l’ulteriore adempimento del passaggio attraverso una commissione regionale che avrebbe dovuto valutare la sussistenza di determinati parametri. La Corte ha poi dichiarato incostituzionale, per gli impianti di video sorveglianza, il parere della questura e degli organi di sicurezza.”

“La Consulta – prosegue Fabio Rolfi – ha invece salvato i fondamenti più importanti che riguardano il piano comunale, le attrezzature religiose, l’obbligo della VAS, la rigida previsione di parcheggi, le infrastrutture, le distanze da altri luoghi di culto e gli oneri di urbanizzazione a carico dei proponenti. Ma soprattutto via libera alla possibilità di referendum comunale sui luoghi di culto e quindi sulle moschee. La vittoria è quindi della Lega Nord, non certo dei filo-islamici del Pd, che ha fornito ai sindaci un importante strumento per arginare la diffusione di questi luoghi sul territorio regionale della Lombardia.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136