QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Maturità, le tracce della prima prova: i temi sono Quasimodo, la Grande Guerra, e la violenza

mercoledì, 18 giugno 2014

Breno – Tecnologie pervasive e nuove responsabilità, Renzo Piano e “il rammendo delle periferie”, il confronto dell’Europa tra il 1914 e il 2014 e Quasimodo, che conferma il tototraccia della vigilia battendo Pirandello e lo spauracchio Dante.esami_maturità

Queste le tematiche delle tracce della Prima Prova della maturità, insieme al saggio breve in ambito artistico letterario il cui titolo é “Il dono” e un tema su violenza e non violenza nel Novecento.

Confermate le attese per quanto riguarda il tema storico, nel centesimo anniversario della prima guerra mondiale, abbinato alla su come è cambiata la situazione del continente in un secolo. La poesia da analizzare di Quasimodo è “Ride la gazza”.

Le parole di Piano sono uno spunto per chiunque abbia scelto il tema di attualità. «Siamo un Paese straordinario ma fragile», la frase riportata nella traccia dell’architetto. Nel Bresciano sono ottomila i maturandi, in Trentino quasi cinquemila. La consegna dei temi tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio, nella giornata di domani ci sarà la seconda prova.

Ecco in sintesi le tracce:

TIPOLOGIA A – ANALISI DEL TESTO
Salvatore Quasimodo, Ride la gazza, nera sugli aranci, in Ed è subito sera.
Edizione: S. Quasimodo, Poesie e discorsi sulla poesia, a cura di G. Finzi, Mondadori, Milano1996

Saggio breve AMBITO ARTISTICO – LETTERARIO
ARGOMENTO: Il dono.

Saggio breve AMBITO SOCIO – ECONOMICO
ARGOMENTO: Le nuove responsabilità.

Saggio breve AMBITO STORICO – POLITICO
ARGOMENTO: Violenza e non-violenza: due volti del Novecento.

Saggio breve TEMA DI ARGOMENTO STORICO
L’Europa del 1914 e l’Europa del 2014: quali le differenze?

TIPOLOGIA D – TEMA DI ORDINE GENERALE
«Siamo un Paese straordinario e bellissimo, ma allo stesso tempo molto fragile. È fragile il paesaggio e sono fragili le città, in particolare le periferie dove nessuno ha speso tempo e denaro per far manutenzione…»
Renzo PIANO, Il rammendo delle periferie, “Il Sole 24 ORE” del 26 gennaio 2014


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136