QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

“Maraèa che festa!”: Del Bene e Del Bello, il programma degli eventi in Valle Camonica

sabato, 14 ottobre 2017

Vezza d’Oglio – Nel ricco programma di Del Bene e Del Bello merita un’attenzione particolare la settimana compresa tra il 14 e il 21 ottobre. Le iniziative sono davvero tante e tutte all’insegna della grande ricchezza del patrimonio culturale immateriale della Valle Camonica.

Si inizia sabato 14 con l’inteso profumo del pane appena sfornato grazie all’iniziativa Lo Pan Ner proposta per il secondo anno da Regione Lombardia con lo scopo di riscoprire l’antica tradizione alpina della panificazione. L’abitato di Vezza d’Oglio regalerà nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 laboratori e dimostrazioni legati all’affascinante processo che dalla farina di segale dà vita al pane nero.

Sempre sabato, presso Torre Federici nel centro storico di Vezza d’Oglio, si terrà la presentazione del nuovo sito internet di Maraèa. Maraèa, che in dialetto significa meraviglia, è l’archivio della memoria della Valle Camonica: un portale web (www.maraea.it) in grado di raccogliere e ospitare i saperi espressi dal territorio.

Il portale raccoglie più di 200 documenti video relativi alla Valle Camonica, messi a disposizione in gran parte dall’Archivio RB1- Teleboario, attiva fin dagli anni ’80 del secolo scorso. Ma non solo: Maraèa è un progetto destinato a crescere con l’apporto di ogni individuo, di ogni associazione che ama e custodisce un pezzo del patrimonio culturale immateriale della Valle Camonica.

Ed è proprio la ricchezza e varietà di questo patrimonio il filo conduttore che accomuna i principali eventi della settimana.

Domenica 15 saranno coinvolte le comunità di Incudine e Malonno, sedi di due importanti rituali che per l’occasione verranno raccontati dal Regista Andrea Grasselli. A Incudine si parlerà del Rituale dell’asta di S.Anna e S.Vito, mentre a Malonno affascinerà i presenti lo spettacolo video della macchina del triduo dei morti: un esemplare maestoso che sembra resistere alla modernità.

Martedì 17, presso la splendida cornice di Villa Guidetti a Borno, si parlerà della fotografia della Valle Camonica. Sarà davvero l’occasione, grazie alla presenza dei responsabili dell’Archivio di Etnografia e Storia Sociale (AESS) di Regione Lombardia, per discutere sulla possibilità dar vita ad un museo storico della fotografia di Valle Camonica.
A suon di musica, invece, è la serata prevista per mercoledì 18 nella piccola comunità di Vione, presso il museo etnografico ‘L Zuf: è il luogo ideale in cui riflettere e confrontarsi sulle grandi tradizioni della musica e del ballo popolare camuni.

Per tutti gli amanti dei ricordi invece, venerdì 20, al Cinema Garden ci sarà un vero e proprio tuffo nel passato. Grazie alla preziosa collaborazione con RB1 Teleboario, il cui archivio di video e telegiornali costituisce il cuore di Maraèa, si ripercorreranno gli episodi più significativi del Funny Film Festival, la Rassegna che per 5 edizioni, sul finire degli anni’80 del secolo scorso, ha reso la città di Darfo Boario Terme protagonista del cinema comico internazionale.

La settimana si chiude sabato 21 con una giornata dedicata alle tradizioni e alla cultura del mondo agricolo, rurale ed enogastronomico della Valle Camonica. Le radici nella terra, così si intitola questa giornata di riflessioni al Palazzo della Cultural di Breno, presenterà il Banco dei sapori, una nuova installazione multimediale che racconta il patrimonio agroalimentare della Valle dei Segni. Sarà l’occasione per un’analisi dello sviluppo dell’agricoltura camuna e dei progetti in atto per la sua piena valorizzazione. Verranno inoltre premiati i migliori orti alpini e prati da sfalcio, a conclusione di due concorsi organizzati dal Parco Adamello.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136