QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Manutenzione stradale, Anas: investiti 130 milioni di euro. Lombardia maglia nera

giovedì, 22 agosto 2013

Roma – L’Anas ha predisposto una serie di bandi per lavori finalizzati al miglioramento della sicurezza stradale attraverso un piano di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie sulla rete stradale e autostradale di 25 mila km di interesse nazionale.

STRADA CHIUSA AL TRAFFICO

“Tutti i bandi già pubblicati o da pubblicare entro la prossima settimana – ha affermato il Presidente di Anas, Pietro Ciucci – rientrano tra gli interventi urgenti previsti dal ‘Decreto del Fare’ per il rilancio dell’economia, per un importo complessivo di 300 milioni di euro, e dal piano di manutenzione straordinaria definito nella convenzione stipulata a fine luglio con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”.

“Avevo preannunciato che entro la fine di questo mese – ha continuato Pietro Ciucci – avremmo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 50 bandi di gara per lavori; ne abbiamo pubblicati 56 per un totale di oltre 130 milioni di euro di investimento complessivo. Un risultato importante perché la preparazione dei bandi di gara ha bisogno di un complesso lavoro”.

In particolare, i bandi predisposti dall’Anas riguardano 13 regioni italiane: Basilicata (35,1 milioni di euro), Toscana (29,3 milioni di euro), Marche (14,4 milioni di euro), Abruzzo (11,6 milioni di euro), Lazio (11,3 milioni di euro), Emilia Romagna (8 milioni di euro), Campania (5,2 milioni di euro), Piemonte (4 milioni di euro), Veneto (3,8 milioni di euro), Umbria (3,2 milioni di euro), Puglia (3 milioni di euro), Liguria (1,8 milioni di euro) e Lombardia (400 mila euro). “Aver pubblicato 56 bandi in poco più di un mese dall’approvazione del Decreto 268 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – ha aggiunto Pietro Ciucci – significa aver dato pronta attuazione a quanto indicato dallo stesso Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, provvedendo all’uso immediato entro l’anno delle somme messe a disposizione dallo Stato”.

“Questa serie di interventi – ha proseguito il Presidente di Anas – nasce dall’individuazione di una somma immediatamente disponibile da parte dell’attuale Governo e consentirà di adeguare piccole e grandi opere che necessitano una manutenzione straordinaria urgente”. “Gli investimenti – ha concluso Pietro Ciucci – individuati per le nuove opere, ma anche e soprattutto per mantenere il patrimonio infrastrutturale esistente, costituiscono la strada maestra del rilancio della ripresa economica”. Ulteriori bandi dell’Anas compresi nel piano di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie saranno pubblicati nel prossimo mese di settembre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136