QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Maltempo: piccoli smottamenti in Valle Camonica e allarme valanghe in quota

lunedì, 20 gennaio 2014

Breno  - Dopo le precipitazioni del fine settimana sono in corso controlli da parte del Soccorso Alpino e della Protezione Civile su frane e movimenti valanghe in Valle Camonica, Valtellina e Val di Sole. Sul fronte viabilità rimane chiusa la strada del Gaver dalla località Valle Dorizzo, mentre la strada da Artogne a Montecampione è stata riaperta dopo gli interventi di sgombero neve. Nessun problema in mattinata sulla statale 39, chiusa ieri per uno smottamento in località Motta. Il tempestivo intervento della ditta che ha la manutenzione della strada per Aprica ha evitato il peggio per i turisti del week end.  Piccoli smottamenti anche a Boario, quindi tra Piancogno, sulla comunale del Monte Colmo di Edolo e strada del Crocedomini.

tonale neve 3

RISCHIO VALANGHE

Alto rimane il rischio valanghe sulle Prealpi, Orobie, in Valle Camonica e in Valtellina. Dopo il sopralluogo di ieri in comune di Lozio sulla zona valanga oggi saranno valutati i rischi. In territorio di Breno le località Bazena e Campolaro sono rimaste tre isolate a causa della neve, mentre al rifugio Bazena una motoslitta ha portato il rifornimento. Oggi sarà fatto il punto e deciso l’eventuale intervento nelle zone dove pioggia e neve hanno lasciato ferite.

PREVISIONI

Da oggi ci sarà un miglioramento del tempo, con schiarite su Valtellina e Valle Camonica, e un abbassamento delle temperature. A 1.500 metri sono caduti più  90 centimetri di neve fresca e il pericolo in questi giorni è il rischio di distacco di slavine. Da giovedì, secondo le previsioni degli esperti, arriverà un’altra perturbazione con neve a quote collinari.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136