QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Maltempo, neve al Passo Tonale e frane in bassa Valle Camonica: la situazione

martedì, 18 novembre 2014

Passo Tonale – Neve fino a  quota 1300 metri con oltre mezzo metro al Tonale  e un metro al Presena. Le nevicate di ieri e sabato notte hanno reso felici gli operatori che potrebbero aprire alcune piste già entro fine mese. In Alta Valle Camonica è tornato il sole e le temperature sono scese rispetto a qualche giorno fa.

Fa più freddo, al Tonale la minima registrata oggi è stata di – 5 gradi e si abbasserà ultevalbiolo 1riormente nelle prossime giornate. Al Presena e fino al Passo Paradiso le condizioni di innevamento sono perfette, tipiche del periodo invernale. (Nella foto di Adamello Ski come si presentava in mattinata la Valbiolo) 

SITUAZIONE FRANE  

Il maltempo ha lasciato alcune ferite in Valle Camonica, soprattutto a Pisogne, dove si sono registrate sei frane tra Sonvico, Pontasio, Siniga, San Carlo e Passabocche.

Il costo degli interventi è stimato in almeno 200 mila euro e il Comune ha già affidato i lavori per il ripristino della viabilità tra Pontasio e San Carlo e a Passabocche, stanziando 60 mila euro. A Passabocche  sta lavorando la ditta Geocam di Berzo Inferiore, mentre la ditta Filippi sta intervenendo tra  nella frazione Pontasio.

camaiore frane

L’Amministrazione comunale ha già chiesto aiuto alla Regione Lombardia e i tecnici hanno effettuato un sopralluogo per verificare gli interventi sulle zone del dissesto idrogeologico. Dopo l’ondata di maltempo è tenuta sotto controllo anche la zona di Sonico, particolarmente colpita la scorsa estate, e le aree monitorate dai tecnici sono la Val Rabbia e il torrente Re.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136