QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Malonno, tre Comuni uniscono le forze per realizzare il depuratore. Il costo è di sei milioni di euro

martedì, 19 aprile 2016

Malonno – Un piano per la depurazione delle acque in Media – Alta Valle Camonica. Da anni si discute, ora è la volta buona. I tre sindaci di Malonno (Stefano Gelmi), Sonico (Giovan Battista Pasquini) ed Edolo (Luca Masneri) hanno definito una strategia comune per realizzare l’importante opera che sorgerà sul territorio di Malonno (Brescia). Il progetto è già stato definito e il costo si aggira sui 6 milioni. Il primo passo sarà una richiesta alla Provincia di Brescia di concedere una deroga per la gestione delle acque. Lo scopo è accelerare i tempi di realizzazione dell’opera.depuratore 10

A breve sarà sottoposta ai tre Consigli comunali una mozione unitaria con la richiesta all’Ufficio d’ambito della Provincia: l’ipotesi è dare atto che le tre realtà sono legittimate a proseguire in proprio, quindi gestiranno in proprio il ciclo integrato delle acque.

Il secondo passo sarà la richiesta dei fondi necessari (oltre a quelli messi a disposizione dei tre Comuni) per realizzare il depuratore e in quest’ottica sarà coinvolto il Bim. Infine sarà coinvolta anche la Regione per un sostegno nella realizzazione dell’opera.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136