QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Malonno, superata l’emergenza sulla statale 42 ma restano le polemiche. Il sindaco Gelmi: “Fiero dei volontari camuni e delle forze dell’ordine”

venerdì, 15 luglio 2016

Malonno – Superata l’emergenza sulla statale 42 tra Malonno e Berzo Demo, ma restano le polemiche. “Dei carrozzoni come l’Anas la Valle Camonica ne fa a meno – afferma Stefano Gelmi, sindaco di Malonno - il sistema ha retto perché c’erano i nostri volontari che hanno lavorato di notte e tutta la giornata di ieri, attenuando le difficoltà per gli automobilisti in transito“.

Malonno 20

L’emergenza sulla statale 42 è scattata poco prima della mezzanotte di mercoledì e sul posto sono giunti tempestivamente vigili del fuoco di Edolo, Vezza d’Oglio e Darfo,  i volontari dell’Arnica di Berzo Demo e della Protezione Civile “Le Torri” di Malonno e i carabinieri di Cedegolo e Ponte di Legno. I volontari hanno anche organizzato la fase di emergenza, avvisando la popolazione e gli automobilisti. Le due Amministrazioni, quella di Berzo Demo e di Malonno, con rispettivamente il sindaco Giovanni Battista Bernardi e il  vicesindaco Fabio Solvesi, hanno firmato l’ordinanza con le strade alternative. L’Anas ha comunicato la chiusura poco dopo le 9 di ieri, con un po’ di ritardo sull’emergenza scattata almeno dieci ore prima.

Oggi - prosegue Stefano Gelmi - siamo orgogliosi dei nostri volontari e delle forze dell’ordine che hanno contribuito a superare la fase più acuta dell’emergenza. Il grande ed efficace coordinamento fra Amministrazioni, Protezione Civile, Arnica, volontari, forze dell’ordine ha dato ancora una volta risultati. Grazie, grazie, grazie, ancora una volta avete dimostrato chi siete. Grazie al vicesindaco di Malonno ed ai colleghi amministratori per il loro impegno, la loro determinazione e la sinergia attivata con i Comuni vicini, in particolare Berzo Demo“.

La Valle Camonica – conclude il primo cittadino di Malonno – va fiera dei suoi volontari e forze dell’ordine che sanno fare squadra e superare ogni emergenza: è successo in Val Rabbia due anni fa, e ieri con la chiusura della statale. Di carrozzoni come l’Anas – conclude - la Valle Camonica non ne ha bisogno“.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136