QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Malonno: spento l’incendio a Nazio e Malga Campello, i carabinieri danno la caccia al piromane

lunedì, 14 dicembre 2015

Malonno – Spento definitivamente il rogo che negli ultimi due giorni ha interessato la località Nazio di Malonno (Brescia) e la Malga Campello. Oggi hanno lavorato una ventina di uomini tra vigili del fuoco di Edolo, Protezione Civile, squadre anticendio, i volontari delle Torri di Malonno e il Gicom della Comunità Montana Valle Camonica, oltre alla Forestale. Il rogo, con la bonifica dell’area, è stato domato poco dopo le 18. La zona è comunque monitorata e tenuta sotto controllo per eventuali focolai come avvenuto ieri.

In questi giorni di grande emergenza a Malonno, dove il sindaco Stefano Gelmi hincendio malonnoa istituito in municipio un’unità di crisi, sono state coinvolte 80 persone. Il sindaco ha anche lanciato l’appello per individuare il o i responsabili. “Qui c’è dietro la mano di un piromane”, ha tuonato.

Intanto i carabinieri di Cedegolo hanno avviato le indagini per individuare i colpevoli. I militari di Cedegolo, al comando del maresciallo Redoglia, hanno raccolto testimonianze.  In quella zona c’era già stato un incendio nel 2013.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136