QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Malonno: l’intera comunità ha dato l’addio a Fabrizio Montemezzo. Il messaggio del parroco

martedì, 15 settembre 2015

Malonno – Centinaia di persone hanno dato l‘addio nel pomeriggioFabrizio Montemezzo (nella foto), morto sabato scorso in un incidente sulla strada che dalla Valbione scende a Ponte di Legno (Brescia).

Tanta commozione e il messaggio del parroco don Vittorio Brunello “a pregare ed essere vicini alla famiglia in un momento difficile”. L’intera comunità di Malonno (Brescia) e gli amici di Fabrizio, 29enne, si è stretta attorno alla famiglia Montemezzo, al padre Luigi, a mamma Marisa e al fratello Maffeo, rimasto ferito nel terribile incidente.

Nella chiesa parrocchiale di Malonno si sono svolte le esequie e non tutti sono riusciti ad entrare nella chiesa parrocchiale. Negli ultimi due giorni sono state centinaia le persone che hanno fatto sentire la loro vicinanza alla famiglia MonteFabrizio Montemezzo1mezzo, molto conosciuta in Valle Camonica.

Fabrizio Montemezzo lavorava col padre Luigi nello studio di ingegneria di Edolo, mentre la mamma Marisa Morrone è insegnante di inglese al «Meneghini» di Edolo.  Ieri sera parenti, amici e conoscenti hanno partecipato alla veglia funebre. Al termine della cerimonia funebre la sepoltura nel cimitero di Malonno.

RICOSTRUZIONE INCIDENTE

Gli inquirenti stanno ultimando la ricostruzione della dinamica dell’incidente mortale. Il fuoristrada, un Defender Land Rover, guidato da Fabrizio Montemezzo, all’altezza di uno dei primi tornanti, è precipitato nel bosco per circa 200 metri, ribaltandosi più volte e finendo la sua folle corsa praticamente distrutto.

L’allarme è scattato immediatamente, ma purtroppo per Fabrizio non c’è stato nulla da fare. Il fratello Maffeo, 33enne, ha riportato ferite e le sue condizioni sono in leggero miglioramento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136