QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Malonno: “Lasciami volare”, domani sera incontro-testimonianza

lunedì, 20 novembre 2017

Malonno – Una serata speciale, quella in programma domani sera – martedì 21 novembre al teatro parrocchiale di Malonno (Brescia) dove un padre – Gianpietro Ghidini – racconterà la sua esperienza e una storia che sconvolse il Bresciano. Titolo della serata – inizio alle 20.30 – è: “Lasciami Volare”.

Malonno incontro

LA STORIA - La  sera del 24 novembre 2103, Emanuele, un adolescente di appena 16 anni salutò i suoi genitori e le sue sorelle e andò a una cena con degli amici più grandi. Con la leggerezza della sua età accettò di provare un “francobollo”, un acido, che qualcuno dei questi amici più grandi gli offrì: “Cosa vuoi mai che succeda, lo fanno tutti”, avrà pensato mentre se lo appoggiava sulla lingua. Successe la fine del mondo, il suo mondo. Perché, come a volte succede, quell’acido gli “salì” male, lo traghettò nell’angoscia più nera: erano le due di notte quando Emanuele guardando il Chiese, un fiume che passa vicino a casa sua a Gavardo (Bresciano) si buttò in acqua, esattamente nello stesso punto dove una decina di anni prima, accompagnato da suo padre, aveva liberato un pesciolino rosso.

Il corpo di Emanuele fu trovato alcune ore dopo a duecento metri da dove lui e il suo pesciolino si erano tuffati, trovando entrambi lo stesso destino di morte (il pesciolino fu infatti inghiottito da un’anatra sotto gli occhi sgomenti del bambino e quelli più divertiti del suo papà). E proprio questo papà, Gianpietro Ghidini, che la notte della morte di suo figlio era pronto a seguirlo incapace di immaginare la sua vita senza di lui, ha trovato in quella fine senza senso il senso della sua vita. A pochi giorni di distanza dalla morte di Emanuele ha infatti creato una fondazione che si impegna a tenere i ragazzi a rischio lontani dalla droga.

Dalla storia di Emanuele, papà Gianpietro si racconta a genitori e adolescenti e indica una strada, quella che dalle sofferenze e dalle difficoltà ci si può rialzare. Domani sera a Malonno l’incontro, aperto a tutta la Valle Camonica, con la testimonianza in diretta.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136