QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Malonno: ultimo saluto a Luisella, morta nel terribile schianto a Breno

mercoledì, 4 marzo 2015

Malonno – Migliorano le condizioni del bambino rimasto ferito nel terribile incidente in galleria a Breno e ricoverato agli Spedali Civili di Brescia, mentre tre persone ferite nello schianto sono già state dimesse all’ospedale di Esine.

DOMANI L’ADDIO A LUISELLA MARIOTTI

I funerali di Luisella Mariotti si terranno domani alla 14.30 nella chiesa parrocchiale di Malonno. Luisella Mariotti da un paluisella mariottio d’anni gestiva un negozio di ortofrutta la “Butiga de fruta e verdura”  a Vezza d’Oglio e lascia una figlia. Al momento dell’incidente era col compagno, Roberto, che è rimasto ferito leggermente. Intanto proseguono i messaggi di cordoglio di amici e persone con le quali aveva lavorato.

IL RICORDO DI FABIO DE FILIPPI

Oltre all’Alta Valle Camonica sconvolta per l’immane tragedia stradale, un altro paese è sotto choc. E’ San Zeno Naviglio dove viveva Fabio De Filippi, 47 anni, sposato, padre di due figli di 8 e 13 anni, commercialista, presidente onorario della società di basket e dell’associazione di cacciatori della Pavoncella. Tifoso del Brescia, seguiva il San Zeno Basket. Anche qui in tanti amici e conoscenti ricordano Fabio, con messaggi alla famiglia.

LE INDAGINI DELLA POLSTRADA

Intanto proseguono le indagini della Polizia Stradale di Darfo che sta effettuando tutti gli accertamenti per chiarire la dinamica dell’incidente. La Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta e i rilievi della Polizia Stradale serviranno ai fini delle indagini.  Oltre alla dinamica sono in fase di controlli i veicoli e soprattutto la regolarità del carico del camion. Infatti la Polstrada ha già verificato il cronotachigrafo con velocità e carico del mezzo pesante. Entro pochi giorni in Procura arriverà la relazione finale degli agenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136