QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Malonno, col semaforo lampeggiante addio code e polemiche. Mottinelli: “La casa dei Comuni a disposizione dei sindaci”

martedì, 2 febbraio 2016

Malonno – Semaforo giallo a Malonno (Brescia): si vedono i risultati e i commenti di camuni e turisti sono positivi. Sulla vicenda interviene il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, che esprime soddisfazione per il risultato ottenuto a Malonno, dopo l’esperimento del semaforo giallo in ingresso e uscita dal paese.

code malonno

La querelle tra gli amministratori di Malonno e quelli dell’Alta Valle Camonica aveva già trovato un punto d’incontro, una soluzione che possa soddisfare le esigenze di sicurezza espresse dalla comunità di Malonno e  quelle turistiche dell’Alta valle.

“La Provincia – sottolinea il presidente Mottinelli – si è fatta carico della richiesta pervenuta dal Presidente dell’Unione Comuni Alta Valle, Roberto Menici, d’intesa con il sindaco di Malonno, Stefano Gelmi, di coniugare le esigenze della viabilità e del grande afflusso al demanio sciabile Temù-Ponte di Legno-Tonale con la sicurezza dell’abitato di Malonno”.

E i risultati non si sono fatti attendere: nessuna coda, che nelle domeniche precedenti aveva raggiunto anche i dieci chilometri, e soprattutto nessun pericolo per i pedoni che dovevano attraversare l’incrocio.

“Appena sollecitato, mi sono confrontato con il consigliere Diego Peli e, nonostante la strada sia statale, il comandante della Polizia Provinciale, Carlo Caromani, ha messo a disposizione due agenti che hanno presidiato l’incrocio”.

L’esperimento, visto l’esito positivo, sarà riproposto nelle prossime settimane. “Ringrazio i due agenti Giuseppe Feriti e Domenico Tosini, che dalle 13 alle 19 hanno presidiato l’incrocio – conclude Mottinelli -. Questa è un’ulteriore dimostrazione che la Provincia, in qualità di “Casa dei Comuni” è a disposizione dei Sindaci per ogni esigenza. Siamo felici di poter rispondere concretamente alle istanze che giungono dal territorio”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136