QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Lutto nel mondo dello sport: è morto Dario Busi, anima e riferimento dello skyrunning

venerdì, 2 gennaio 2015

Corteno Golgi (An.Col.) – Il mondo dello Skyrunning piange Dario Busi, 64 anni, di Taleggio (Bergamo), molto conosciuto nel mondo della montagna, soprattutto a Corteno Golgi dove era sempre presente alla Maratona del Cielo la prima domenica di luglio. Dario Busi era un punto di riferimento per gli skyrunner e partecipava alla maggior parte degli eventi  sportivi.

Fatale un infarto, aveva compiuto 64 anni nella vigilia di Natale, Dario Busi,  con la sua voce e il suo impegno ha inoltre accompagnato numerose manifestazioni sportive. Nel 1992 fu anche la “mascotte vivente” della squadra aDario Busizzurra di fondo alle Olimpiadi di Lillehammer. Nel 2012, proprio per il suo impegno nel sociale, Dario Busi venne insignito del premio Melvin Jones dal Lions Club Valsassina. E’ stato segretario della Federazione Italiana Skyrunning e faceva parte dell’Assemblea Nazionale della Federazione. I funerali si terranno domani – sabato 3 gennaio – alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Taleggio (Bergamo).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136