QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

L’Unimont di Edolo in Liechtenstein per illustrare il piano del lavoro della Convenzione delle Alpi

martedì, 19 maggio 2015

Edolo – La Presidenza tedesca della Convenzione delle Alpi ha invitato ufficialmente l’Università della Montagna di Edolo, nella persona del direttore del centro Ge.S.Di.Mont. professoressa Anna Giorgi, a partecipare ad un workshop in Lichtenstein volto a raccogliere idee e a discutere del futuro della Macroregione Alpina. Dai primi incontri, che si concluderanno oggi, sono state illustrate le proposte che  andranno ad implementare il programma di lavoro pluriennale (MAP) della Convenzione delle Alpi.

Si tratta di un appuntamento a cui l’Università della Montagna, soggetto attivo, propositivo e animatore di iniziative che sempre di più toccano e vogliono incidere sui territori montani, non può mancare. La professoressa Anna Giorgi è stata chiamata dalla Presidenza della Convenzione delle Alpi per illustrare l’esperienza del polo di Edolo quale esemval-di-pejo-4pio di modello virtuoso.

Sono presenti i rappresentanti degli otto Paesi che hanno sottoscritto la Convenzione delle Alpi:  Austria, Francia, Germania, Italia, Liechtenstein, Monaco, Slovenia e Svizzera.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136