QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Lombardia, tagli alla Sanità e Assestamento di Bilancio. Rolfi: “Renzi ci toglie 343 milioni”

mercoledì, 29 giugno 2016

Brescia – “Il Governo Renzi ha attuato anche quest’anno tagli pesantissimi alla Lombardia; nello specifico si parla di 730 milioni di euro per il 2016, di cui ben 343 che vanno a gravare sulla Sanità.” Questi i numeri forniti dal Presidente della Commissione Sanità di Palazzo Pirelli, Fabio Rolfi circa l’Assestamento di Bilancio.Fabio Rolfi

“A fronte di ciò – prosegue Rolfi – appare incredibile come Il Pd, che non perde mai occasione di pontificare circa l’importanza della salute, continui la sua opera di distruzione dei sistemi sanitari regionali, togliendo risorse, in particolare alle realtà che si sono dimostrate nel tempo più virtuose, come quella lombarda.”

“Nonostante le difficoltà dovute a una politica nazionale predatoria  – continua l’esponente leghista – siamo riusciti comunque a garantire prestazioni di qualità ed eccellenza nel nostro comparto sanitario. La migliore dimostrazione arriva dalle cifre: soltanto nel 2014 il numero di ricoveri di pazienti provenienti da fuori regione è arrivato a sfiorare i 65.000, un trend in costante aumento. Inoltre continuiamo a investire anche nel continuo miglioramento tecnologico dei nostri ospedali. Infine, altro elemento di rilievo, nei tre anni di governo della Lombardia da parte di Maroni i tempi di pagamento medi in Sanità sono passati dai già buoni 84 giorni del 2013, agli attuali 61 giorni: una tempistica – conclude Rolfi – che è fra le migliori non soltanto d’Italia ma anche d’Europa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136