QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Lombardia: la Variante di Edolo ora diventa “priorità infrastrutturale”. L’ok dopo il vertice col ministro Delrio

lunedì, 17 ottobre 2016

Brescia – “Abbiamo concordato con il ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, che l’adeguamento della Strada statale 45bis della Gardesana e la Variante alla SS42 di Edolo, in Valle Camonica, sono priorita’ infrastrutturali a livello regionale. Abbiamo chiesto ed ottenuto del ministro di lavorare insieme, coinvolgendo direttamente il territorio d’interesse, e consentire, nel piu’ breve tempo possibile, che queste opere vengano appaltate“.incontro-delrio

Lo dichiara Ugo Parolo, sottosegretario alla Presidenza con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna, Macroregione Alpina (Eusalp), ai Quattro Motori per l’Europa e alla Programmazione negoziata, a margine dell’incontro, tenutosi oggi, organizzato dalla presidente della Provincia di Brescia Pierluigi Mottinelli, che ha visto la presenza del ministro Graziano Delrio, del compartimento regionale di Anas, dei rappresentanti della Comunita’ Montana Val Camonica e Alto Garda e di alcuni sindaci del territorio. Presenti i sindaci di Edolo e Corteno Golgi, Luca Masneri e Martino Martinotta, e il presidente della Comunità Montana Valle Camonica, Oliviero Valzelli.

1,8 MILIONI PER GALLERIA GARDESANA. EDOLO: IMPEGNO A COLLABORAZIONE
“Regione Lombardia – prosegue Parolo -, attraverso la nuova gestione del Fondo Comuni confinanti e in pieno accordo con la Provincia di Brescia e i Comuni, ha gia’ chiesto di destinare 1,8 milioni di euro per il finanziamento del progetto delle Gallerie di Garniano sulla Statale Gardesana.

Su mandato del presidente Maroni ci siamo impegnati a lavorare congiuntamente ad Anas, Provincia e Ministero, anche sulla progettazione della Variante di Edolo, mettendo a disposizione eventuali risorse necessarie alla sua realizzazione”.parolo-delrio-mottinelli

“Il ministro – conclude Parolo – ha ribadito piu’ volte la sua piena soddisfazione per l’ottima collaborazione avviata con Regione Lombardia e il forte legame con il territorio”.

DIVERSI PROGETTI PER SISTEMARE EDOLO: ANCORA INCERTEZZA SULLE SOLUZIONI DEFINITIVA

Come dimostrato dal recente incontro a Sonico, manca l’accordo totale dal punto di vista tecnico ed economico tra le parti (Anas e Comune) sulle soluzioni da adottare. Per migliorare la viabilità di Edolo ci sono due progetti, l’allargamento della vecchia galleria poco dopo il ponte sul fiume Oglio e la variante dall’ingresso al paese fino a dopo l’abitato del paese, la piana che porta verso Iscla.

Il Comune punta su un’opera di allargamento della galleria, Anas punta invece più alla variante per risolvere definitivamente il problema del passaggio di mezzi pesanti, tir e bus, ma anche auto liberando la località da traffico e smog. Sui due progetti ci sarà un successivo approfondimento con i tecnici e poi sarà presa la decisione definitiva.

Fin qui ci sono gli annunci delle parti sul fatto che la soluzione si troverà ma manca ancora chiarezza sulle scelte definitive per poi sistemare il traffico nella località camuna. L’Anas ha comunque confermato che intende finanziare le opere, quindi il 2017 sarà l’anno decisivo per la progettazione, il 2018 per il finanziamento appalto e avvio delle opere.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136