QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Lombardia: approvata mozione sui regolamenti comunali sagre e fiere. Martinazzoli: “Verificare applicazione delle leggi”

mercoledì, 7 dicembre 2016

Darfo – Istituire un Gruppo di lavoro che vagli le leggi in materia di sagre e fiere. Lo ha chiesto una mozione approvata al Pirellone e presentata dal consigliere regionale leghista Donatella Martinazzoli. Che spiega: “Le nuove disposizioni legislative su sagre e fiere hanno causato diverse controversie interpretative; ad essere maggiormente preoccupate dalle nuove procedure sono state proprio quelle associazioni di volontari a carattere locale che non hanno grosse capacità organizzative, in quanto composte prevalentemente da cittadini che prestano il proprio tempo libero per promuovere e gestire eventi dal relativo valore economico, i cui utili vengono utilizzati per il mero sostentamento delle associazioni stesse”.martinazzoli 1

“La Giunta regionale”, spiega Martinazzoli, “si è prodigata da tempo per fornire tutte le informazioni utili a far comprendere le nuove norme; nonostante ciò, sul territorio si registrano ancora alcuni dubbi interpretativi, richieste informative, se non addirittura di esclusione dalle procedure di iscrizione all’elenco regionale delle sagre per quegli eventi di relativa entità, ospitati nei piccoli comuni e organizzati da associazioni senza fine di lucro”.

“Con la mozione approvata oggi (ieri, ndr)”, conclude il consigliere del Carroccio, “ho chiesto all’Assessorato competente di continuare nella capillare opera di comunicazione ed informazione svolta fino ad oggi per illustrare alle amministrazioni comunali le nuove disposizioni in materie di fiere e sagre; ho chiesto inoltre alla IV Commissione consiliare di istituire un apposito Gruppo di lavoro avente le finalità di effettuare una valutazione complessiva dell’impianto legislativo in materia di sagre e fiere e, se ritenuti necessari, proporre al Consiglio regionale idonei interventi legislativi correttivi”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136