QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Le Province ricevute dal Quirinale, Mottinelli: “Lo Stato è consapevole delle difficoltà”

sabato, 18 febbraio 2017

Brescia – Lo stato di emergenza dei servizi essenziali ai cittadini che le Province devono garantire, i tagli iniqui delle manovre economiche stanno mandando al collasso un intero livello istituzionale costituivo della Repubblica, la necessità di intervenire con la massima urgenza per restituire dignità e autonomia finanziaria, istituzionale e organizzativa a questi enti.

Questi i temi al centro dell’incontro che si è svolto tra il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e una delegazione di Presidenti di Provincia guidati dal Presidente dell’Upi, Achille Variati, al quale ha preso parte il Presidente della Provincia di Brescia e di UPL, Pier Luigi Mottinelli.Mottinelli Mattarella

Lo Stato è consapevole delle difficoltà che stanno vivendo le Province – ha dichiarato il Presidente Mottinelli e il Presidente Mattarella si è dimostrato molto sensibile a questo grande problema.Ci troviamo con i bilanci tagliati, non possiamo garantire la sicurezza dei 130 mila chilometri di strade provinciali, delle 5.100 scuole superiori italiane in cui studiano 2 milione 500 mila ragazzi”.

Come sottolineato anche da Variati, le Province sono nella situazione di non poter realizzare gli interventi necessari a contrastare il dissesto idrogeologico. Al Presidente Mattarella è stato chiesto urgentemente un decreto legge che affronti e risolva le questioni di estrema emergenza che riguardano i territori e la tutela dei diritti di quel 70% di cittadini che vive e opera fuori dalle aree metropolitane.

E’ stato consegnato al Presidente Mattarella un appello firmato da tutti i settantasei Presidenti di Provincia. Sono convinto che il suo sostegno non mancherà”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136