QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

L’Anas pubblica sulla Gazzetta Ufficiale il bando da 870mila euro per lo svincolo di Esine sulla statale 42

venerdì, 3 ottobre 2014

Esine – Colpo di scena: dopo le polemiche dei giorni scorsi oggi l’Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando di gara del valore di oltre 870mila euro per l’affidamento dei lavori di completamento del raccordo stradale tra la statale 42 e l’ospedale di Valle Camonica a Esine lungo la strada statale 42 ‘del Tonale e della Mendola’ in provincia di Brescia.

In particolare, il bando riguarda i lavori necessari a completare e a rendere funzionale lo svincolo ubicato al chilometro 81,800 della statale 42. Il termine per l’esecuzione dei lavori è fissato in 120 giorni.

Le offerte per partecipare alla gara vanno inviate a: ANAS S.p.A. – Compartimento della Viabilità della Lombardia, via C. d’Ascanio n. 3 – 20142 Milano – Ufficio Gare e Contratti, entro e non oltre le 19.30 del 3 novembre 2014.

L’ITEREsine2

L’Anas nell’ottobre 2009 aveva consegnato i lavori alla Coges srl costruzioni generali di Torino e l’opera – secondo la gara d’appalto – doveva essere conclusa in 210 giorni. E’ passato un lustro e gli automobilisti di passaggio vedono quell’area abbandonata, i cartelli delle varie ditte che si sono succedute sgualciti e il cantiere bloccato. E dal marzo 2013 sono stati posti i sigilli della Procura di Brescia che ha voluto vederci chiaro su appalto e lavori. I tempi di sblocco del cantiere potrebbero essere di alcuni mesi, nel frattempo l’Anas avvia la procedura per la nuova assegnazione dell’appalto. I lavori – gara permettendo – potrebbero riprendere a inizio 2015.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136