QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

La Valle Camonica si prepara all’estate con nuovi progetti e strumenti di promozione turistica

mercoledì, 15 giugno 2016

Breno – Continua senza sosta il cammino della destinazione turistica Valle Camonica, la Valle dei Segni verso una valorizzazione consapevole delle bellezze e tipicità che caratterizzano il territorio, e soprattutto verso modalità promozionali strutturate in grado di coinvolgere in prima persona gli operatori economici, i veri protagonisti delle esperienze dei turisti in visita sul nostro territorio. mele Valle Camonica1

Ecco quindi che la Valle dei Segni si appresta a salutare una delle estati più memorabili per l’intero territorio mettendo in campo progetti e strumenti di promozione che, con modalità fresche e innovative, forniranno nuovi servizi per il turista e inediti intrecci comunicativi e racconti della Valle Camonica.

ValledeiSegni CARD
Vivi la Valle Camonica. Scopri il primo Sito Unesco italiano.

Il primo progetto in corso d’opera è la ValledeiSegni CARD, uno strumento che si pone l’obiettivo di offrire servizi integrati ai turisti, favorire utili sinergie tra gli operatori economici presenti sul territorio, e incentivare la promozione del patrimonio culturale e ambientale della Valle dei Segni, a partire dal Sito Unesco n.94 “Arte rupestre della Valle Camonica”.

La ValledeiSegni CARD garantirà a tutti i possessori l’accesso a sconti e gratuità per la fruizione di beni e servizi a valenza turistica presenti sul territorio della Valle Camonica, a partire da Pisogne fino a Ponte di Legno e Corteno Golgi.

Potranno infatti aderire all’iniziativa gli operatori della ricettività, della ristorazione e delle produzioni tipiche, e i titolari e gestori di attività di servizi al turista (musei e siti culturali e di svago, terme e centri benessere, noleggio auto e bici, guide turistiche e escursionistiche, ecc…).

A questo proposito nei giorni scorsi è stato emanato dalla Comunità Montana uno specifico avviso che invita tutti gli operatori ad aderire all’iniziativa. Per informazioni è attivo il numero di telefono 349 8520788 oppure ci si può rivolgere agli sportelli della D.M.O. Valle dei Segni presso il Centro Congressi di Via Romolo Galassi a Darfo Boario Terme.

Il portale turistico www.turismovallecamonica.it avrà un ruolo fondamentale nell’operazione ValledeiSegni CARD: in esso sarà infatti predisposta una sezione dedicata con tutte le informazioni e le modalità di partecipazione al progetto, e soprattutto sarà possibile trovare una mappatura utile a trovare gli esercizi che erogano la card e quelli che offrono sconti e gratuità, puntualmente descritti e segnalati. Va premesso che tutti gli operatori a servizio del turista sono già presenti e georeferenziati sul portale, ma l’impegno e la disponibilità di coloro che aderiranno all’iniziativa della Card verranno premiati con maggiore visibilità e con l’inserimento nella campagna di comunicazione a supporto della promozione del progetto.

La Comunità Montana di Valle Camonica è il soggetto promotore della ValledeiSegni CARD, in quanto ente gestore del Distretto Culturale e del Gruppo di Coordinamento del Sito Unesco, mentre la D.M.O. Valle dei Segni – Roncalli Viaggi srl ne sarà soggetto gestore e organizzatore, nonché titolare degli obblighi contrattuali originali e derivanti.

Nuovi strumenti di promozione turistica

Le modalità di fruizione e i bisogni degli utenti di internet – e dei turisti – cambiano in continuazione. Compito di chi comunica è rimanere in ascolto e soddisfare le esigenze del proprio pubblico. Per questo il portale turistico della Valle dei Segni a breve si rifarà il look, con una grafica più sobria e fresca, in linea coi colori istituzionali del logo e dando maggior rilevanza all’utilizzo di foto e immagini emozionali in grado di raccontare la bellezza inconfondibile della Valle Camonica. Non solo: la nuova versione del sito sarà sempre più responsive e la sua lettura adattabile all’utilizzo di smartphone e tablet, gli strumenti ormai di gran lunga più utilizzati nella consultazione di internet.

    • Le cartoline sensoriali della Valle dei Segni

Si tratta di tre serie di cartoline (con testi in italiano e in inglese), stampate in

150.000 copie, da distribuire in occasione dei grandi eventi che saranno ospitati sul territorio nel corso dell’estate 2016 (The Floating Piers e Campionati Italiani di Ciclismo su tutti). Tre temi per tre claim e altrettante modalità di interazione e di scoperta, attraverso la messa in gioco dei sensi:

    • le cartoline a tema Unesco – con claim: “Il primo Sito Unesco italiano. 250.000 immagini incise sulle rocce” - invitano a grattare e scoprire quale segno si nasconde sotto la patina argentata;
    • le cartoline a tema natura – con claim: “Il giardino più colorato delle Alpi. 2.300 diverse specie di fiori” - invitano a sfregare i fiori riprodotti e ad annusare l’intensa fragranza che sprigionano;
    • infine le cartoline a tema montagna – “Il ghiacciaio più grande d’Italia. 1.800 ettari di estensione” - suggeriscono di toccare le creste e le cime della Valle Camonica, dal piacevole effetto in rilievo.I video-spot della Valle dei Segni

Sono brevi video della durata di 30 secondi, nati con l’obiettivo di diventare virali in rete e di essere utilizzati ad uso e consumo degli operatori turistici, ma anche di essere proiettati in occasione di importanti manifestazioni sul territorio.

I primi tre video-spot riprendono i pay-off delle cartoline sensoriali sui temi dell’arte rupestre, della natura e della montagna. Ce n’è infine un quarto, che ha il compito di mostrare anche il lato più umano della Valle Camonica, quello che racconta persone eccezionali capaci di rendere ancora più poetico e unico questo territorio: un giovane atleta disabile, una tenace e battagliera ex-staffetta partigiana, un emigrante… A loro il compito di raccontare “la più bella storia del mondo”, che “è in Valle Camonica, la Valle dei Segni”.

    • Le shopper e i sacchetti della Valle dei Segni

Sono le borsine e i sacchetti che accompagneranno l’acquisto di prodotti tipici della Valle Camonica nei prossimi mesi. Sono a tema incisioni rupestri e recano il pay-off, sempre sia in italiano che in lingua inglese: “Ti ricordi com’eri 10.000 anni fa? Nel cuore delle Alpi conserviamo la tua memoria”.

Il Cibo è Cultura!
Due laboratori di street-food sul patrimonio culturale della Valle Camonica (Preistoria e Romanità)

Si tratta di due incontri di formazione, coordinati da Eletta Flocchini e condotti da CAST Alimenti nella modalità concreta del laboratorio per operatori della ristorazione turistica e dello street-food della Valle Camonica (paninoteche, pizzerie, hamburgherie, piadinerie, rosticcerie).

Gli incontri hanno l’obiettivo di creare alcuni moderni prodotti di street food a partire dai cibi e dalla storia più antica della Valle dei Segni: la Preistoria e la Romanità. Attraverso la presentazione del contesto storico-culturale, l’indagine critica e l’intervento tecnico-pratico dei professionisti di Cast Alimenti e di studiosi ed esperti delle epoche di riferimento, i partecipanti verranno coinvolti nella preparazione di tre tipologie di produzioni alimentari impiegabili nelle rispettive attività. Verranno inoltre illustrati temi di notevole rilevanza per gli operatori, ossia le metodologie di ottimizzazione dei costi di gestione (dall’impiego di attrezzature all’utilizzo dei prodotti).

I due incontri si svolgono nei giorni 16 giugno e 17 giugno 2016 – rispettivamente con tre ricette della Preistoria e tre ricette della Romanità – presso l’oratorio di Cividate Camuno, dove è allestita una cucina professionale: sono gratuiti e aperti al pubblico, ma destinati in particolare agli operatori della ristorazione turistica fino al raggiungimento di un numero massimo di 20 partecipanti a laboratorio. E’ necessario prenotarsi per ogni incontro scrivendo anticipatamente alla mail info@turismovallecamonica.it.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136