QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Valle Camonica capitale dello sport lombardo: tre settimane di eventi, si assegnano gli scudetti del CSI

venerdì, 3 giugno 2016

Darfo – Le bandiere arancio e blu del CSI Lombardia per tre settimane consecutive coloreranno le strade di Darfo Boario Terme e numerose strutture sportive della Vallecamonica dove saranno le formazioni dei gruppi sportivi lombardi si confronteranno per gli scudetti regionali di diverse discipline sportive. csi lombardia

Epicentro dello sport targato CSI sarà la cittadina termale dove è stata stabilita la segreteria sportiva ed organizzativa dei meeting regionali e si svolgeranno le cerimonie di premiazione. “La presenza delle squadre provenienti da tutta la Lombardia e dei loro accompagnatori ci riempie di soddisfazione –ha dichiarato l’assessore allo sport di Darfo Boario Terme Giacomo Franzoni – Infatti, abbiamo messo tutte le nostre strutture sportive a disposizione del CSI per accogliere gli atleti nel modo migliore.” Si parte domenica 5 giugno con l’atto finale dei campionati riservati alle categorie under 12 e 10; “Sport & go” è la proposta avviata dal CSI a livello nazionale per l’attività giovanile che prevede una fase locale, una regionale e, dal 16 al 19 giugno, le finali a Montecatini Terme. È la proposta dello sport educativo dedicata ai ragazzi: “Il passaggio dalla teoria alla pratica è stato attuato nella scorsa stagione, saggiando una nuova proposta orientata a punti fermi determinanti: il diritto al gioco da garantire a tutti i partecipanti; un percorso a più livelli per affermare, nella durata, la continuità sportiva; un approccio semplificato e immediato verso lo sport.” Così ha spiegato Pietro Albanese, Coordinatore dell’attività sportiva regionale, i contenuti della festa polisportiva in programma domenica 5 giugno in Vallecamonica.Festa finale under 12 csi camuno

Trenta le formazioni under 10 e 12 impegnate nei tornei di calcio, basket e minivolley e nel triathlon atletico ospitato nello stadio comunale darfense; si parte alle 9.30 nelle palestre e sui campi di calcio per concludere nello stadio comunale alle 17.30 con la celebrazione della S. Messa e le premiazioni. Sabato 11 e domenica 12 finali residenziali delle categorie allievi e juniores di calcio, pallavolo e pallacanestro con l’aggiunta del calcio a cinque disabili e il baskin attività sportiva ispirata al basket e pensato per permettere a giovani normodotati e giovani disabili di giocare nella stessa squadra (composta sia da ragazzi che da ragazze). Nel fine settimana seguente a scendere in campo per gli scudetti regionali saranno gli open maschili e femminili e i Top Junior sempre delle tre discipline sportive a squadre. In totale sono 124 le formazioni impegnate nei due week end sportivi in Vallecamonica scelta dal CSI per ospitare i tornei regionali per la ricettività alberghiera e per la possibilità, nel raggio di pochi chilometri, di mettere a disposizione numerose e qualificate strutture sportive. Le motivazioni del patrocinio del comune di Darfo Boario Terme ai tre appuntamenti sono state espresse dall’assessore allo sport Giacomo Franzoni.

“Condividiamo appieno gli obiettivi del Centro Sportivo Italiano. Siamo convinti che i ragazzi debbano vivere lo sport come un’esperienza inclusiva di gruppo. Lo sport deve essere un mezzo attraverso il quale i valori della solidarietà, del rispetto e dell’amicizia siano trasmessi e vissuti”. Le tre feste del CSI sono anche una occasione importante per la promozione turistica del centro termale camuno; il turismo sportivo, abbinato a quello culturale, per l’assessore, è una delle leve per rilanciare il settore turistico darfense. Il Csi camuno ha ringraziato il comune di Darfo Boario Terme, estendendo il grazie alle altre amministrazioni comunali della Vallecamonica e agli oratori coinvolti, per la disponibilità mostrata in questa occasione e in altri diverse iniziative promosse sul territorio. “Ospitare le finali regionali per noi è motivo d’orgoglio – ha affermato il vice presidente del CSI camuno Tomaso Bottichio – e riconoscimento per quanto il nostro comitato promuove nell’arco della stagione soprattutto nell’attività giovanile da parecchi anni fiore all’occhiello del nostro comitato”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136