QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La valanga minaccia Lozio. Decine di interventi in pista a Ponte di Legno, Aprica e Borno

domenica, 23 febbraio 2014

Lozio – La valanga si muove verso valle e crea qualche preoccupazione. Oggi la massa nevosa si è staccata dalla valle del Re e raggiunto la zona Villa di Lozio. Una lingua bianca che crea apprensione tra gli abitanti e le case più alte del paese. Dopo i sopralluoghi e gli interventi della scorsa settimana, domani ci sarà un controllo con gli esperti della Provincia di Brescia e il nivologo per trovare una soluzione e la messa in sicurezza della valanga. Oltre un mese fa venne avviato il monitoraggio della zona con un presidio dei volontari di Protezione Civile.valanga 1 (FILEminimizer)

SCIATORE FERITO
Nel pomeriggio il Soccorso alpino è intervenuto a Castione della Presolana per uno sciatore fuoripista, residente a Coccaglio, caduto mentre scendeva dalla zona del rifugio Baita Cassinelli, a circa 1300 metri di altitudine. Ha riportato una distorsione al ginocchio. Non era più in grado di proseguire e quindi le persone che si trovavano con lui hanno chiesto soccorso. L’allertamento è giunto al Centro operativo CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) di Clusone intorno alle 15. Sono subito partiti quattro tecnici della VI Delegazione Orobica, appartenenti alle Stazioni di Valbondione, Clusone e Schilpario. Lo hanno raggiunto in poco tempo e recuperato con la barella danese; il gruppo si trovava a circa mezz’ora dalla strada principale. L’uomo è residente a Coccaglio, in provincia di Brescia. È stato affidato all’ambulanza, per gli accertamenti medico-sanitari. L’intervento si è concluso alle 17.

INTERVENTI 118

In giornata numerosi sono stati gli interventi dell’equipe medica del 118 e del servizio soccorso in pista. le maggiori chiamate sono giunte da Montecampione, Borno, Aprica, Ponte di Legno e Passo Tonale. La maggior parte sono cadute con gli sci e in un caso uno scontro tra sciatori, per fortuna con conseguenze lievi. Quattro persone sono state trasportate al Pronto Soccorso degli ospedali di Edolo e di Esine Valle Camonica per accertamenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136