QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Valle Camonica: la querelle sui rimborsi di Tomasi, ex presidente della Comunità Montana, sembra non finire. Il caso potrebbe finire in Regione

domenica, 8 febbraio 2015

Breno – Un caso politico, non solo uno scontro tra Lega Nord e Pd, tra Severino Damiolini e Corrado Tomasi: una vicenda che rischia di avere strascichi politici più che rilevanza penale. Parliamo dei rimborsi spese dell’ex presidente della Comunità Montana e del Bim Valle Camonica che nel periodo 2010-2012 ammontano a 68 mila euro.

La vicenda è già all’attenzione della Corte dei Conti dopo l’istanza presentata un anno fa dal consigliere comunale di Sellero, Severino Damiolini. Come atto dovuto la Finanza ha acquisito la documentazione, mentre Corrado Tomasi, oggi consigliere regionale tra le fila del Pd, ha già chiarito la vicenda.

Infatti tutti i rimborsi venivano pubblicati come prevede la legge sulla trasparenza. Certo che sulla  vicenda si attende anche un pronunciamento del Pd in Regione, visto che ha sempre invocato trasparenza e rinnovamento. Forse è giunto il momento dicomunità montana vallecamonicafare chiarezza, come da tempo chiedono i camuni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136