QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

La Cgil Valle Camonica-Sebino rilancia la questione lavoro. Attenzione anche ai giovani, sabato manifestazione a Roma

martedì, 21 ottobre 2014

Valle Camonica – E’ già scattata la macchina organizzativa della manifestazione in programma sabato 25 ottobre a Roma.Cgil Val Camonica Sebino

Ieri si sono ritrovati i delegati Cgil della Valle Camonica, che hanno tracciato un quadro sulla situazione difficile dell’industria camuna, oltre all’economia in senso più in generale. Da qui la proposta di definire una piattaforma per rilanciare il lavoro e avviare politiche per l’inserimento dei giovani. In quest’ottica la Cgil ha proposto due istituti a carattere universale:  cassa integrazione per tutti i settori e per tutte le imprese, che preveda il diritto alla formazione e  indennità di disoccupazione che valga per tutti in base alle giornate lavorate, superando i limiti della vecchia indennità di requisiti ridotti e della mini ASPI.

Il sistema della Cassa Integrazione dovrebbe essere assicurativo e universale, l’indennità di disoccupazione (Aspi) dovrebbe coprire tutti i lavoratori rapportando la durata della prestazione alla contribuzione maturata e prevedere che il lavoratore in disoccupazione non sia lasciato solo ma accompagnato alla rioccupazione dai centri per l’impiego.

Strumenti per combattere la crisi favorendo l’occupazione: i Contratti di Solidarietà senza limiti di utilizzo ed espansivi per favorire nuova occupazione. L’unica flessibilità che serve è quella previdenziale, senza penalizzazioni sull’uscita pensionistica, lasciando libero il lavoratore di decidere quando andare in pensione, per non creare nuovi esodati e fare assunzioni.

Per la manifestazione di sabato a Roma sono stati organizzati pullman con partenza dalla Valle Camonica con i seguenti orari di venerdì 24 ottobre:
Edolo (piazza Martiri): ore 22
Malonno (fermata bus): 22,15
Cedegolo (piazza): 22,30
Badetto di Ceto (fermata bus): 22,40
Breno (c/o Tassara): 22,45
Cividate (fermata bus): 23
Darfo Boario Terme (piazzale “Garden”): 23,15
Lovere (c/o Lucchini): 23
Costa Volpino (c/o Dalmine): 23,15
Pisogne (stazione ferroviaria): 23,30
Corte Franca (centro commerciale “Torbiere”): 24


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136