QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Istituito l’elenco delle associazioni di vigili del fuoco volontari, Bordonali: “Aiuto concreto, in Lombardia sono 1600″

lunedì, 31 luglio 2017

Edolo – “Abbiamo istituito l’elenco regionale delle organizzazioni non lucrative di utilita’ sociale e delle associazioni di promozione sociale che abbiano tra le finalita’ statutarie il sostegno a un distaccamento volontario del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco. A queste associazioni saranno destinati i bandi regionali per finanziare l’acquisizione di mezzi e dotazioni tecniche indispensabili per il corretto svolgimento delle mansioni attribuite”. bordonali assessore regioneLo ha detto Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione illustrando la delibera approvata dalla Giunta.

MIGLIORARE CONDIZIONI DEI VOLONTARI

Con la Legge regionale 11/2017 la Regione Lombardia si e’ infatti impegnata a migliorare le condizioni operative del personale dei distaccamenti volontari dei Vigili del fuoco attraverso la messa a disposizione di risorse per l’acquisto di mezzi e dotazioni tecniche e per migliorare la preparazione del personale, attraverso il finanziamento di specifici percorsi formativi. L’istituzione dell’elenco regionale e’, pertanto, il primo passaggio per l’attuazione della legge regionale 11/2017.

SONO UNA RISORSA FONDAMENTALE

“Nell’ambito del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco – ha continuato Bordonali – i volontari rappresentano una risorsa fondamentale, poiche’ concorrono alla tutela della cittadinanza e del territorio, garantendo un rilevante contributo nella gestione delle situazioni emergenziali. In Lombardia sono circa 1.600 quelli operativi, dislocati in oltre 70 distaccamenti dei comandi dei Vigili del fuoco con una presenza pressoche’ capillare su tutto il territorio regionale. Sono in grado di garantire risposte celeri in caso di emergenza, anche per effetto del forte legame con il territorio di riferimento, che consente una conoscenza delle criticita’ sulle aree presidiate”.

Le associazioni e le organizzazioni che rispondono ai requisiti definiti con la delibera di giunta potranno procedere all’iscrizione nell’elenco, che verra’ aggiornato annualmente in relazione alle nuove iscrizioni e cancellazioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136